Lunedi 5 Dicembre

Moto Gp, Valentino Rossi: “al Mugello ero davvero arrabbiato, ecco perchè”

LaPresse/Costanza Benvenuti

Valentino Rossi accantona la delusione della gara del Mugello e spera in una bella gara a Barcellona

Si avvicina un nuovo, appassionante, appuntamento della stagione 2016 di Moto Gp, il settimo per l’esattezza. Dall’Italia alla Spagna, dai tifosi di Valentino  Rossi e della Ducati a quelli di Lorenzo e Marquez. I piloti dopo la gara del Mugello si preparano per una nuova sfida, il Gp di Catalunya che si svolge sulla pista spagnola di Montmeló, nei pressi di Barcellona, uno dei più spettacolari circuiti del calendario per il suo lunghissimo rettilineo e i numerosi punti di sorpasso.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Oggi, a Montmelò, la tradizionale conferenza stampa dei piloti che apre il week end spagnolo. “Credo e spero che non si ripeterà quanto accaduto al Mugello. mi piace molto questa pista, mi piace correre qui perchè il tracciato del circuito è fantastico, negli ultimi anni è sempre stato un pochino più difficile perchè il livello di aderenza dell’asfalto è piuttosto basso ma resta una grande pista, poi siamo qui a Barcellona una gara fantastica, dobbiamo cercare di essere veloci e competitivi. E’ un grandissimo peccato al Mugello, ero davvero molto arrabbiato perchè loro due (Marc Marquez e Jorge Lorenzo, ndr) hanno fatto una bellissima battaglia alla fine, ci sarei voluto essere stato anche io, sarebbe stata una bellissima battaglia per noi e per i nostri tifosi. In quel week end sono stato veloce e competitivo e speriamo di ripeterci qua“, ha dichiarato Valentino Rossi.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Il problema mi preoccupava perchè era accaduto in ugual modo a me e Lorenzo, nello stesso giorno, e quest’anno abbiamo sette motori quindi ci dobbiamo preoccupare, ma alla Yamaha sono tranquilli, ma io credo che la moto sarà lo stesso, perderemo forse qualche giro ma la prestazione sarà la stessa, è stato un episodio sfortunato”, ha aggiunto il Dottore. 

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Un commento poi sulla vittoria di Max Verstappen a Barcellona di tre settimane fa: il pilota olandese potrebbe assistere al Gp di Assen: “io seguo sempre la F1, e molti parlano di Verstappen, perchè chi lavora sulle quattro ruote lo segue già dai tempi del go kart con cui ha vinto parecchi titoli del mondo, quindi era davvero molto forte, è così giovane, è incredibile quello che ha fatto a Barcellona perchè ha guidato come un pilota molto esperto alla sua prima gara, ha avuto un po’ di fortuna per l’incidente delle Mercedes e se verrà ad Assen sarò molto contento