Sabato 10 Dicembre

Euro 2016, la Germania passeggia sulla Slovacchia: tris da paura dei tedeschi [FOTO]

LaPresse/Xinhua

La Germania accede ai quarti di finale di Euro 2016 con un netto 3-0 sulla Slovacchia: decisive le reti di Boateng, Gomez e Draxler

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Euro 2016, Germania-Slovacchia, il racconto del primo tempo – Grande spettacolo allo Stade Pierre-Mauroy di Lille per il secondo ottavo di finale di quest’oggi che ha visto di fronte Germania e Slovacchia. Ad imporsi sono stati i tedeschi grazie alle reti di Boateng, Gomez e Draxler. Nel primo tempo i ragazzi di Loew impongono subito il loro gioco grazie al maggior tasso tecnico dei centrocampisti, in particolare di Draxler che semina il panico nella difesa slovacca. A sbloccare il risultato è però un difensore, Jerome Boateng che con un sinistro al volo raccoglie uno spiovente da corner e scarica in rete una conclusione violentissima.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Poco dopo Skrtel commette fallo ingenuamente su Mario Gomez: per l’arbitro è rigore. Ozil si presenta dal dischetto ma Kozacik lo ipnotizza, si resta sull’1-0. Il raddoppio arriva al 43′ quando Draxler con un gioco di gambe fenomenale fa secco Pekarik e mette dentro per Mario Gomez che non sbaglia da pochi metri. Nel finale c’è gloria anche per Neuer che compie un miracolo in tuffo sul colpo di testa di Kucka da pochi metri. Si chiude così il primo tempo: Germania avanti meritatamente.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Euro 2o16, Germania-Slovacchia, il racconto del secondo tempo – Nella ripresa prova a reagire la Slovacchia ma la difesa tedesca regge bene l’urto e al 63′ arriva il 3-0: angolo di Muller, colpo di testa di Hummels ribattuto, palla a Draxler che al volo fredda Kozacik da due passi. La terza rete è quella del ko per la Slovacchia: Hamsik e compagni non riescono più a reagire e il match volge al termine con gli ultimi tentativi dei tedeschi di arrotondare ancor di più il risultato. La Germania passa 3-0 e lancia il primo grande segnale dell’Europeo: Muller e compagni sono la squadra da battere!