Lunedi 5 Dicembre

Caso Schwazer, ennesima vergogna della IAAF: respinta la richiesta di anticipare le controanalisi

Lapresse/Giorgio Perottino

La IAAF ha deciso di respingere la richiesta presentata dai legali di Schwazer di anticipare la data delle controanalisi: cosa c’è sotto?

CASO SCHWAZER – La IAAF, come riportato sulla Gazzetta dello Sport, ha deciso di respingere la richiesta avanzata dai legali di Alex Schwazer di anticipare la data delle controanalisi.

LaPresse/Claudia Fornari

LaPresse/Claudia Fornari

Secondo fonti qualificate, ulteriori controlli sul campione B saranno messi in atto martedì 5 luglio presso il laboratorio accreditato Wada a Colonia. Il rifiuto della IAAF mette ormai fuori gioco Schwazer dalle Olimpiadi di Rio, dal momento che l’istruttoria e il procedimento sportivo non potrebbero chiudersi entro l’11 luglio, quando da Fidal dovrà comunicare al Cio gli atleti che parteciperanno ai Giochi Olimpici. “Abbiamo già espresso il nostro pensiero nel comunicato del Consiglio federale – commenta Alfio Giomi – e non abbiamo nulla da aggiungere su Alex Schwazer, anche perchè non voglio togliere spazio ai 75 atleti che stanno andando agli Europei di Amsterdam. Sorpreso dalla tesi difensiva della bistecca? Non è una tesi difensivaLa Iaaf non ha acconsentito ad anticipare le controanalisi del marciatore? Non so nulla. E’ una vicenda troppo complessa e troppo in itinere per esprimere qualsiasi parere”.

Basta fango su Schwazer, non toccate Alex: è semplicemente il più forte e merita le Olimpiadi

Caso Schwazer, Alex passa all’attacco: “stavolta sono pulito, vogliono impedirmi di andare a Rio”