Domenica 4 Dicembre

Tennis, Rafa Nadal spiazza tutti: “Rio 2016 potrebbe essere la mia ultima Olimpiade”

LaPresse/Reuters

Rafael Nadal sta vivendo un grande momento di forma e non vuole perdersi per nulla al mondo Rio 2016, forse le ultime Olimpiadi della sua carriera

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Periodo fantastico per Rafael Nadal: tanti risultati positivi, successo nel Master 1000 di Montecarlo, rivincita sulle accuse di doping e nomina di portabandiera ufficiale per la Spagna alle Olimpiadi di Rio2016. Rafa si sente in grande fiducia: “ho buone sensazioni dal torneo di Montreal dello scorso anno. Inoltre, giocare a Barcellona e Madrid ti dà l’occasione di giocare due settimane a casa. È emozionante perché durante l’anno non ci sono altre occasioni per farlo, e farò tutto il possibile per arrivare bene alla prima partita. Perdere aiuta a perdere e vincere aiuta a vincere“.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Mercoledì, durante l’allenamento, Rafa ha ricevuto una lieta telefonata da parte del presidente del Comitato Olimpico spagnolo, che lo informava di essere stato scelto come portabandiera per Rio2016, quelle che potrebbero essere le sue ultime Olimpiadi: “non me la perderei per niente al mondo perché non so se sarà l’ultima ma c’è la possibilità che lo sia. In quanto a portare la bandiera, lo vedo come un riconoscimento per aver avuto un comportamento corretto e per la mia etica”.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Per Nadal, l’unica nota stonata riguardante Rio 2016, è una questione di gusti. Il tennista spagnolo avrebbe preferito giocare su terra rossa, superficie sulla quale si sente avvantaggiato: sarebbe stato più logico giocare su terra, il Brasile è un Paese dove storicamente si gioca su terra battuta, ma l’ITF ha deciso così e speriamo di fare il meglio possibile. Io nel misto con Muguruza? È una domanda che devi fare a Conchita (Martinez), lei prende queste decisioni“.