Sabato 3 Dicembre

Tennis-Infortunio Nadal, Murray: “per il mio torneo è irrilevante”

LaPresse/EFE

Andy Murray ha espresso il suo parere sull’infortunio di Nadal, costretto ad abbandonare il Roland Garros per un problema al polso

LaPresse/XinHua

LaPresse/XinHua

Anche Andy Murray ha voluto commentare l’infortunio di Rafa Nadal, costretto ad abbandonare il Roland Garros per un problema al polso. Il numero due del mondo, come riporta “AndyMurray.com” era a conoscenza del problema di Rafa: “aveva una vistosa fasciatura la settimana scorsa mentre ci allenavamo insieme in vista del torneo. Qualche volta, mentre colpiva di dritto, scuoteva il polso e faceva qualche smorfia. Sapevo che stava avendo problemi ma ovviamente non quanto fosse grave”.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Murray sottolinea come l’aspetto peggiore della vicenda sia il “momento” nel quale è arrivato l’infortunio, quando Nadal sembrava aver ritrovato fiducia e forma fisica dopo la scorsa stagione: “è un peccato perché aveva evidentemente lavorato molto duramente per trovare il suo gioco e la sua fiducia di nuovo dopo un anno difficile la scorsa stagione. I problemi al polso non sono facili: dipende però dall’individuo e la passione che ha per lo sport. Credo che Rafa ami ancora giocare: la sua intensità e la sua etica del lavoro sono ancora estremamente elevati. Era tornato con forza, dev’essere molto frustrante. E ‘piuttosto normale dopo tanti anni e partite avere alcune lesioni ma spero che sia lui che Federer tornino in forma al più presto”.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Vista l’assenza di Nadal, si restringe il campo dei possibili favoriti con lo stesso Murray fra i papabili. Lo scozzese però fa notare come il ritiro di Nadal non influisca sul suo cammino, ma potrebbe rappresentare un’ottima occasione per qualche giovane: per me (il ritiro di Nadal) diventerebbe rilevante solo se raggiungessi la finale; quindi è un’opportunità più per Thiem e Zverev che possono raggiungere il loro primo quarto di finale. Su di loro forse c’è un po’ più di pressione adesso ma non cambia nulla per me”.