Giovedi 8 Dicembre

Golf: Molinari al sesto posto al The Players, domina Day

LaPresse/XinHua

The Players: Francesco Molinari al sesto posto, imperioso Jason Day 

Il secondo giro del The Players Championship è stato sospeso per oscurità, ma è continuata la marcia imperiosa di Jason Day, numero uno mondiale, fermato dopo 14 buche sul “meno 14”, con un “meno 5” di giornata, e Francesco Molinari ha dato seguito al suo bel primo turno portandosi dal settimo al sesto posto della classifica provvisoria con 135 (66 69, -9) colpi.

Allo Stadium Course (par 72) del TPC Sawgrass, a Ponte Vedra Beach in Florida, Day ha lasciato a tre colpi l’irlandese Shane Lowry (133, -11), che essendo arrivato  in club house rischia un ritardo ancora maggiore. Tra i concorrenti che hanno concluso sono al terzo posto con 134 (-10) Cameron Tringale, il tedesco Alex Cejka e lo svedese Jonas Blixt e al sesto, alla pari con Molinari, anche Boo Weekley, Colt Knost, Jerry Kelly e Gary Woodland.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Ha effettuato un gran recupero il nordirlandese Rory McIlroy, numero tre del world ranking, da 83° a 12° con 136 (72 64, -8) grazie a un 64 (-8) al momento miglior punteggio del turno, e sono risaliti pure lo spagnolo Sergio Garcia (da 83°) e l’australiano Adam Scott (da 103°), 22.i con 138 (-6), rispettivamente dopo un 66 (-6) e un 65 (-7). Sono subito dietro Keegan Bradley, l’inglese Justin Rose, il giapponese Hideki Matsuyama e i sudafricani Ernie Els e Louis Oosthuizen, 33.i con 139 (-5), Bubba Watson e Dustin Johnson, 48.i con 140 (-4).

E’ al momento sulla linea del taglio il nordirlandese Graeme McDowell, 65° con 142 (-2), e sono oltre Rickie Fowler, campione uscente, e l’inglese Danny Willett, 75.i con 143 (-1), il cui destino ora dipende dagli altri. Hanno lo stesso “meno 1”, ma ancora possibilità di rimediare, Phil Mickelson, con due buche a disposizione, e Jordan Spieth, numero due mondiale, che ne ha quattro. Nulla da fare per lo svedese Henrik Stenson, 133° con “+6” alla 16ª buca.

Jason Day, dopo i nove birdie del giro iniziale (63, -9) ne ha messi a segno altri cinque, ancora senza bogey. Rory McIlroy ha operato il suo forcing con un eagle, sette birdie e un bogey.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Francesco Molinari ha continuato nella sua tattica abbastanza aggressiva su un percorso adatto alle sue caratteristiche e dove si trova perfettamente a proprio agio, come ha sottolineato dopo il 66 (-6) del primo giro. Nel suo score cinque birdie e due bogey. Nel 2014 si è classificato sesto.

Il montepremi della gara è di 10,5 milioni di dollari, il più alto in assoluto e  supera di mezzo milione di dollari quelli dei major. E anche il primo classificato riceverà una cifra superiore a ogni altra gara, ben 1.890.000 dollari.

Buca in uno di Will Wilcox – Momento di gloria per Will Wilcox, 30enne di Birmingham (Alabama), che ha centrato con un solo colpo, usando un ferro 9, la buca 17 (par 3, yards 137), una delle più spettacoli e difficili del percorso, circondata dall’acqua, dove l’ultimo a realizzare un ace era stato lo spagnolo Miguel Angel Jimenez nel 2002. Wilcox, nei cui palmares figurano un titolo nel Web.com Tour e uno nel Canadian Tour, ha segnato un birdie e due bogey nel resto del tracciato per un 71 (-1) e occupa la 33ª piazza.