Mercoledi 7 Dicembre

ANAS e Ferrovie dello Stato verso la fusione, che peserà sulle tasche dei cittadini

La fusione tra ANAS e Ferrovie dello Stato verrà finanziata con l’introduzione di nuove accise sui carburanti

L’ANAS, società che gestisce la rete stradale ed autostradale italiana, e FS (Ferrovie dello Stato) si preparano ad una fusione che potrebbe essere effettuata probabilmente entro la fine dell’anno.

LaPresse/Belen Sivori

LaPresse/Belen Sivori

Ad affermarlo è  Gianni Vittorio Armani , presidente di ANAS, che ha comunicato che il team di lavoro ha già effettuato la prima riunione sul tema. Armani ha inoltre specificato che entro l’estate dovrebbero essere definiti i dettagli dell’intera operazione, mentre per quanto riguarda la sua realizzazione bisognerà attendere ancora qualche tempo.

Il manager ha inoltre specificato che  bisognerà lavorare per rendere ANAS più appetibile sul mercato, cercando di renderla autonoma a livello finanziario con lo scopo di uscire dalla Pubblica amministrazione. Per ottenete i ricavi necessari all’operazione, il Presidente di Anas esclude che si possano realizzare dei Caselli per riscuotere gli eventuali pedaggi su una rete stradale lunga ben 25.000 km, quindi l’unica soluzione rimasta sarà quella di introdurre nuove accise sulla benzina capaci di offrire una fonte di denaro certo.autostrade 2

Tirando le somme, dunque, si prospetta l’ennesima batosta finanziaria sulle tasche degli italiani che vengono colpiti come al solito sui beni di stretto consumo che di cui l’utente medio non può fare a meno. L’ennesimo aumento del Costo dei carburanti peserà ovviamente sulla classe media e sui cittadini meno abbienti, perché aumenterà il costo dei trasporti merci e quello pubblico e privato.