Domenica 11 Dicembre

Tennis, l’ITF preoccupata: l’Olimpic Tennis Center di Rio ancora incompleto

LaPresse/Reuters

L’Olimpic Tennis Center incompleto: l’ITF in allarme in vista delle Olimpiadi di Rio

Il conto alla rovescia ha appena scandito il -100 giorni a Rio 2016, un momento significativo celebrato prima di tutto in Brasile ma un po’ in tutto il mondo dello sport. Eppure non mancano i punti interrogativi in vista del grande appuntamento a cinque cerchi di agosto, per via dei problemi che sta vivendo il Paese sudamericano. Anche per quel che riguarda il torneo olimpico di tennis.

David HaggertyA maggior ragione se ad esternare qualche perplessità è il presidente dell’Itf David Haggerty, che si dice preoccupato e ansioso per le condizioni dell’Olimpic Tennis Center. L’impianto che ospiterà i Giochi, infatti, non è ancora stato completato e qualcuno avanza l’ipotesi che potrebbe non esserlo per l’inizio della rassegna. In particolare, il grande problema evidenziato dal numero uno della Federazione Internazionale riguarda l’illuminazione: molti match si giocheranno di notte e dunque le luci sono fondamentali. “Fin quando le luci non saranno installate sono preoccupato. Hanno fatto progressi ma non è ancora tutto pronto. Quando ci sono incontri in sessione serale e non ci sono i riflettori, è un bel problema“, le parole assai eloquenti di Haggerty. Il quale, proprio per verificare di persona la situazione, a maggio andrà in Brasile per controllare come stanno le cose: “Mi riunirò con le imprese locali e data l’esperienza che hanno nell’organizzazione degli Us Open, so che non avrò la percezione che le cose non siano pronte“, il suo auspicio. Per il torneo olimpico di tennis la data chiave successiva sarà poi quella del 30 giugno, con l’annuncio delle entry list per singolare e doppio, poco più di cinque settimane prima dell’inizio delle competizioni al Barra Olympic Park il 6 agosto. Lo scorso dicembre l’Olympic Tennis Centre è stato il primo impianto nel complesso olimpico di Barra ad ospitare un ‘test event’ olimpico di prova quando la Federazione Brasiliana ha organizzato la Correios Brasil Masters Cup appunto nella nuova sede, una sorta di prova generale anche per le Paralimpiadi, mentre Thomaz Bellucci e Bruno Soares hanno disputato un’esibizione. L’Olympic Tennis Centre, che nel suo punto focale ha un Centrale da 10.000 posti con un caratteristico colore giallo e rosso fantasia, può contare anche su due altri campi, situati nelle vicinanze, con una capienza di 5.000 e 3.000 spettatori. Il Centrale sara’ parte del lascito alla città di Rio dopo i Giochi insieme a sette campi aggiuntivi. Oltre ad ospitare eventi futuri, il centro tennis sara’ utilizzato per la formazione di atleti di alto livello, cosi’ come per i giovani che fanno parte di progetti sociali legati allo sport. (ITALPRESS).