Domenica 4 Dicembre

Mancini-Simeone, una panchina per due: la stoccata dell’allenatore dell’Inter

LaPresse/Valerio Andreani

Dopo le dichiarazioni di Simeone, Roberto Mancini prova a tenersi stretta la panchina dell’Inter: ma lascia aperto più di uno spiraglio alla Nazionale italiana…

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Mancini-Simeone, una panchina per due – Botta e risposta nerazzurro. Se Diego Simeone ha apertamente dichiarato la sua volontà di tornare all’Inter da allenatore, Roberto Mancini conferma di avere ben salda la propria panchina. E, in caso di ‘terremoti’ all’interno dell’ambiente nerazzurro, dimostra di avere anche una via d’uscita… azzurra! Simeone è  stato un calciatore importante nell’Inter, credo sia una bella cosa il fatto che voglia tornare. Se resto? Non possiamo allenare in due. Io Commissario Tecnico dell’Italia? E’ un lavoro diverso, ma bello. Credo che un allenatore debba accettare”, ha dichiarato l’attuale allenatore dell’Inter ospite negli studi di Premium Sport. Mancini ha poi analizzato la stagione della sua squadra: “Dopo la partita di Coppa Italia contro la Juventus abbiamo fatto ottime partite e ne abbiamo perse due che non ci stavano. Commettiamo errori ed ingenuità che ci possono stare quando si lavora per ricostruire. Bisogna avere pazienza, quella che in Italia manca, cambiamo in continuazione”.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Mancini, niente Champions – Roberto Mancini – nelle parole riportate da TuttoMercatoWeb – parla così della mancata qualificazione in Champions League per la prossima stagione della sua Inter:Mi sono preso le responsabilità sul mancato terzo posto, ci abbiamo provato fino alla fine. Dopo la prima parte di stagione, potevamo essere tra Roma e Napoli, ma purtroppo abbiamo avuto un calo in cui abbiamo perso molti punti. Società? Mi trovo benissimo con tutti, sento Thohir ogni settimana. Brozovic è migliorato molto, può diventare un grandissimo centrocampista: ha qualità e corre molto. Anche Kondogbia, così come Perisic che adesso tutti vogliono”.