Sabato 3 Dicembre

Caso Pantani, Commissione Antimafia decisa a far luce sulla vicenda

La presidente della Commissione Antimafia, Rosy Bindi, ha accolto le richieste del deputato PD, Tiziano Arlotti, affinchè venga fatta giustizia sul caso Pantani

Marco Pantani (9)Sembra aprirsi un nuovo capitolo del caso Marco Pantani, questa volta a scendere in campo è la presidente della Commissione Antimafia, Rosy Bindi, decisa a far luce sulla vicenda. La Bindi ha accolto le richieste avanzate dal deputato PD riminese Tiziano Arlotti che qualche settimana fa le aveva scritto in via ufficiale affinchè il caso Pantani venisse indagato a fondo e fosse definitivamente ristabilito l’onore del Pirata. Sembra prendere corpo l’idea di dare il via ad una commissione d’inchiesta mirata a fare luce su ciò che accadde il 5 giugno 1999 a Madonna di Campiglio, quando Pantani venne fermato prima dell’inizio della tappa del Giro perché trovato con un ematocrito più alto di quello previsto dal regolamento.

Marco Pantani (10)La decisione della Commissione antimafia rende il dovuto onore alla memoria di Marco Pantani, riconoscendo nel pieno rispetto dell’autonomia dei magistrati la necessità di fare luce su una vicenda che fa emergere scenari inquietanti, in considerazione della conferma degli intrecci criminali e degli elementi a disposizione”, ha dichiarato Arlotti.

Sulle pagine del Corriere della Sera, una decisa Rosy Bindi ha espresso tutta la sua volontà di svelare la verità in merito alla vicenda: Pantani è un simbolo dello sport italiano che merita verità e giustizia. Del resto si sa che le mafie hanno sempre avuto grande interesse per il mondo dello sport e la gran mole di denaro che ruota intorno alle scommesse clandestine”.