Sabato 10 Dicembre

Cambio manuale o automatico: quale scegliere ?

La scelta tra il cambio manuale o automatico risulta più che mai una questione molto attuale, cerchiamo quindi di capire i vantaggi e gli svantaggi di questi due componenti

Negli ultimi tempi nel settore automotive si è riaccesa la diatriba tra i sostenitori del cambio manuale e quelli del cambio automatico. Ad esempio, Lamborghini ha comunicato che non produrrà più auto con il classico cambio manuale. La scelta della Casa del Toro scaturisce da due principali motivazioni: il cambio doppia frizione è molto più veloce nelle cambiate rispetto ad un cambio manuale e anche più facile da utilizzare, quindi questa opzione risulta decisamente più azzeccata per una super car che fa delle prestazioni la sua carta vincente. Il secondo motivo è invece prettamente commerciale: le richieste del cambio manuale sulle sportive della Casa di Sant’Agata bolognese erano scese quasi a zero, quindi è diventato contro producente – da un mero punto di vista economico – produrre ancora questo componente.

Al contrario, la Aston Martin  ha fatto sapere che continuerà a “difendere” l’uso del manuale che verrà proposto anche sui prossimi modelli della Casa di Gaydon. Andy Palmer, numero uno di Aston Martin, ha infatti confessato di preferire il manuale all’automatico a doppia frizione, inoltre quest’ultimo componente, secondo le parole del manager, aggiunge peso e complessità meccanica alla vettura e non fa niente di più di una trasmissione manuale.  Dopo queste premesse, cerchiamo quindi di analizzare i pro e i contro di questi due tipi di trasmissione.

Cambio manualecambio manuale

Il cambio manuale viene scelto principalmente dai puristi della guida e dai nostalgici, perché tramite il suo utilizzo risulta più facile “gestire” la vettura e il suo propulsore, grazie anche al maggiore senso di controllo che trasmette al pilota., senza dimenticare il maggiore piacere dio guida offerto. Tra le qualità del manuale troviamo anche il maggiore risparmio economico: il manuale costa molto di meno dell’automatico, è anche meno delicato e nel caso di guasto si ripara più facilmente e con un minore costo.

Cambio automaticocambio automatico 2

Il cambio automatico risulta declinato in numerose versioni: si parte  da quello a variazione continua (CVT), passando dal classico automatico con convertitore di coppia, fino ad arrivare ai più recenti e tecnologici doppia frizione. Il cambio automatico offre maggiore comfort, specie in città, per via della mancanza della frizione e del continuo azionamento della leva, inoltre risulta decisamente più facile nell’utilizzo perché per guidare un’auto  automatica basta semplicemente accelerare e frenare. Il piacere di guida non viene meno se si utilizza un cambio automatico con funzione sequenziale che consente un utilizzo semi-manuale della trasmissione tramite l’uso di paddle sul volante o della leva centrale.