Martedi 6 Dicembre

Palermo, nuovo colpo di scena. Zamparini: “adesso mi dimetto io, sono stufo. Su Trapattoni presidente…”

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Continua la telenovela in casa Palermo, con il Presidente Maurizio Zamparini protagonista dell’ennesimo colpo di scena: “in settimana mi dimetto”

lo-zamparini-furioso-mette-dybala-all-asta-juve-in-attesaUna fiction in piena regola, con tanto di episodi giornalieri (anche più di uno), colpi di scena e finale tutto da decidere. Dopo il quasi certo nuovo cambio di panchina, in casa Palermo regna il caos: tutti contro tutti, con Maurizio Zamparini a cui sembra che a situazione sia un po’ sfuggita di mano. Intervenuto ai microfoni di SportItalia, il presidente rosanero ha parlato del momento attuale con una rivelazione sul suo futuro: “Questa è un’annata paradossale e anche questa è l’ennesima situazione incredibile. A dicembre ho esonerato Iachini perché la squadra non rendeva, prendendo Ballardini. Successivamente non ho esonerato lo stesso Ballardini che voleva cambiare portiere senza la mia autorizzazione a causa di un dissidio con Sorrentino, il nostro capitano. Ho detto al tecnico che i problemi vanno risolti all’interno dello spogliatoio. Successivamente ho puntato su Schelotto che non aveva però il patentino.

zamparini29Attraverso la UEFA avevamo fatto un’azione per averlo in panchina, ma ho ricevuto una telefonata dal suo procuratore che mi ha detto che sarebbe voluto tornare in panchina. Non ho esonerato nessuno, i tecnici sono tutti andati via da soli. A quel punto ho richiamato Iachini per chiedergli se aveva voglia di tornare sulla nostra panchina. Lo stesso Iachini ha detto sì, io mi sono sempre confrontato con i miei allenatori e anche con lui ho parlato anche di questioni tecniche. Penso di capire di calcio e credo che le scelte vadano condivise, anche se non sono certo io a fare la formazione. Avevamo 7 punti di vantaggio nei confronti del Frosinone quando è arrivato, adesso ne abbiamo uno”, le parole del presidente Zamparini riportate da TuttoMercatoWeb.com.

anastasi davide

anastasi davide

Spazio all’attualità: “A Iachini ho detto che forse avrebbe dovuto cambiare modulo e lui mi ha risposto che non voleva più leggere alcune cose sui giornali: da quel momento mi ha detto che si sarebbe dimesso. Ho detto certe cose per cercare di spronare la squadra. Anche i giornalisti hanno detto cose simili alle mie. Questa settimana darò io le dimissioni, perché mi sono stufato. Ho 75 anni e a giugno me ne andrò, forse darò le mie dimissioni già la prossima settimana. Circa tre mesi fa avevo chiesto a Trapattoni se avrebbe voluto fare il Presidente del Palermo, credo di avere già la soluzione, anche se non sarà Giovanni perché mi ha detto no. Questa persona mi sostituirà e io mi metterò in disparte. Non mi va che venga detto che sono io a far retrocedere il Palermo”.