Domenica 11 Dicembre

Moto 3, Nicolò Bulega non si monta la testa: “Valentino punto di riferimento, ecco a cosa punto”

Nicolò Bulega con le idee chiare: il giovane talento non si monta la testa e si concentra sui suoi obiettivi

La stagione delle due ruote è finalmente iniziata, i piloti hanno iniziato a sfrecciare in pista due settimane fa in Qatar e ora, dopo la pausa pasquale, si preparano per il prossimo appuntamento, in Argentina. Non solo Moto Gp, ma anche Moto 3 e Moto 2 appassionano il pubblico. Proprio in Moto 3 ha fatto quest’anno il suo debutto il giovane talento Nicolò Bulega, pilota dello Sky Racing Team VR46 col sogno, un giorno, di approdare nella categoria regina.

bulega“Arrivare alla MotoGP è il mio sogno, ma la strada è ancora lunga. Sono più alto rispetto alla media dei miei avversari in Moto3: ho dovuto adattare il mio stile di guida alle dimensioni della moto per riuscire ad affrontare le curve in modo giusto. Per il momento sarà importante fare esperienza in Moto3”, ha dichiarato Bulega a oasport.it. “Fare parte della VR46 Riders Academy e correre nel Mondiale per lo Sky Racing Team è una grandissima opportunità di crescita. E’ un progetto importante che aiuta i giovani talenti italiani ad arrivare ai massimi livelli nel mondo delle moto. Ho la possibilità di lavorare al fianco di grandi professionisti e campioni, come Valentino Rossi, in una squadra di altissimo livelloValentino è un campione e un punto di riferimento per me. Molti mi hanno paragonato a lui e scrivono che in qualche modo gli assomiglio.

fenati bulegaSono un rookie: è il mio primo anno in Moto3, devo rimanere concentrato e fare più esperienza possibile”, ha aggiunto il giovane pilota, dimostrando quindi di rimanere con la testa sulle spalle. “L’obiettivo è fare più esperienza possibile, imparare a conoscere le piste e a gestire le gare. Darò il massimo per conquistare il titolo di miglior rookie della stagione e conquistare il maggior numero di punti”, ha concluso.