Venerdi 2 Dicembre

F1, Lauda preoccupato: “abbiamo solo due decimi di vantaggio sulla Ferrari”

LaPresse

Il chairman Mercedes esprime le sue considerazione per la stagione che sta per iniziare, sperando che siano sempre Hamilton e Rosberg a contendersi il titolo

La Formula 1 aprirà ufficialmente i battenti il 20 marzo a Melbourne, ma già cominciano a prendere forma le monoposto che si sfideranno sul tracciato dell’Albert Park. La Mercedes vola, la Ferrari prova ad insidiarla e le altre scuderie puntano a non giocare la figura delle comparse.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Niki Lauda si fida di Hamilton e Rosberg e spera che siano proprio loro a giocarsi il titolo mondiale: “sarebbe bello. Se Nico riparte come ha finito, con la pole come nelle ultime 6 gare del 2015 e la vittoria nelle ultime 3, avremo una situazione molto interessante. Nuova anche per noi. Se Nico va davanti, diventa dura per tutti. Lui e Lewis sono molto diversi. Lewis va a Hollywood, alle sfilate di moda, al Super Bowl, ma poi, quando sale in macchina, va subito forte. Nico è molto più concentrato sugli aspetti tecnici. E poi comunque credo che anche Vettel sarà in grado di stare al loro ritmo”.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

L’obiettivo della Mercedes resta quello di conquistare il terzo Mondiale, ma Lauda teme la Ferrari: “beh, non è una colpa se le Mercedes negli ultimi due campionati siano andate più forte. Continuare a farlo è il nostro obiettivo, ma credo che il margine sia cambiato. L’anno scorso avevamo 6 decimi, mezzo secondo sulla Ferrari, quest’anno sarà più vicina, magari il nostro vantaggio si ridurrà a 2 decimi, quindi potrà succedere di tutto“. Infine Lauda esprime le sue considerazioni sulla possibilità che Monza esca dal calendario mondiale: “penso che Monza, Hockenheim, Zeltweg, le vecchie piste europee siano il cuore della F.1. Meno male che, dopo l’esclusione dell’anno scorso, Hockenheim è tornata. Solo con Baku, il Bahrain e Abu Dhabi sarebbe la fine della F.1“.