Lunedi 5 Dicembre

Atletica, Malagò esalta Tamberi: “è un esempio di costanza. Schwazer? Ci ha spiazzato”

Lapresse / Actionpress

 

Il presidente del Coni esalta le gesta di Gianmarco Tamberi dopo la conquista del titolo mondiale nel salto in alto. Su Schwazer poi rassicura tutti

Un’impresa storica che fa sognare tutta l’atletica italiana, aprendo scenari inimmaginabili in vista delle Olimpiadi di Rio 2016.

LaPresse/Belen Sivori

LaPresse/Belen Sivori

La medaglia d’oro nel alto in alto di Gianmarco Tamberi ai Mondiali di Portland ha dell’incredibile sia per il modo in cui è arrivata sia per l’entusiasmo che ha regalato nel panorama sportivo azzurro. Il primo a complimentarsi con l’atleta italiano è stato il presidente del Coni Malagò che, ieri, è tornato ad esaltare Tamberi a margine di un forum all’Italpress. “Quella di Tamberi è una medaglia pesantissima, molto importante, un’iniezione di fiducia per tutto il movimento. Sono passati 13 anni dalla vittoria di Gibilisco (Parigi 2003, asta) e 15 da quella di Camossi (Lisbona 2001, triplo). Tamberi è anche un esempio di costanza perchè da mesi salta queste misureLa Trost è arrivata settima ma a 3 centimetri da chi ha vinto, la Giorgi, nella 20 km, ha vinto una gara di Coppa del Mondo in Slovacchia, abbiamo la Rigaudo e la Incerti che sono potenzialmente da medaglia, ci sono i maratoneti, abbiamo tante frecce al nostro arco e le prospettive sono diverse rispetto a Pechino“.

Lapresse/Giorgio Perottino

Lapresse/Giorgio Perottino

Poi il discorso cade su Alex Schwazer, ma Malagò assicura: “in allenamento sta andando molto, molto forte. C’e’ un elemento di garanzia come Donati, il padre della cultura antidoping nel nostro Paese. Schwazer ha spiazzato tutti a suo tempo, è un pò come il diavolo che ha fatto il patto con l’acqua santa. E’ un progetto coraggioso, Donati non fa sconti e lo ringrazio per essersi messo a disposizione di questa riabilitazione sia dell’atleta che dell’uomo. La finestra è strettissima, Schwazer ha una sola gara a disposizione, deve arrivare fra i primi 8 ma se si qualifica è uno di quelli che ha chance di andare a medaglia“.