Venerdi 9 Dicembre

Quando lo sport supera ogni barriera: la storia di Robert e quel canestro allo scadere [VIDEO]

La storia di Robert Lewis, giovane con sindrome di down, appassionato di basket, che fa sognare tutti gli sportivi e non solo…

Al giorno d’oggi, purtroppo, capita spesso di sentire storie di sport che raccontano di scontri tra tifosi, liti tra giocatori, atleti che pur di vincere sono disposti a “giocare sporco”. Siamo stanchi di queste storie tristi. Le storie, quelle belle, che vorremmo sentire e (perchè no?) vivere ogni giorno sono quelle che fanno piangere sì, ma di gioia, di felicità, sono quelle che ci fanno battere il cuore, sono quelle che ci fanno ridere e sorridere. Lo sport è fatto di fatica, sudore, sfide, vittorie e sconfitte, ma è fatto anche di amicizia, rispetto, passione e divertimento.

robert lewisOggi vogliamo raccontare una di quelle storie che fanno sorridere il cuore che fanno sognare, che fanno capire quanto sia bello praticare sport, guardarlo e viverlo. Oggi raccontiamo la storia di Robert Lewis, un giovane ragazzo affetto da sindrome di Down al quale è stata data l’opportunità di giocare con la squadra di basket della Franklin Road Academy. Robert è il manager della squadra di basket di questo college americano, ma gli è stata data l’occasione di indossare la casacca che tanto ama e di scendere in campo in un match importantissimo. Robert si è riscaldato con i suoi compagni di squadra e ha fatto il suo ingresso in campo negli ultimi minuti di gioco del match, quando il risultato era sul 64 pari. Dopo un primo tentativo di mandare la palla a segno fallito, Robert, sostenuto e incitato dai suoi compagni ci ha voluto riprovare e, posizionatosi fuori dalla linea dei tre punti, ha segnato il canestro della vittoria. Compagni e avversari hanno esultato insieme perchè quel canestro ha fatto sì che tutti uscissero vincitori da quel match. Tutti dovremmo prendere spunto da questa storia, che serve da insegnamento non solo in ambito sportivo ma per la vita di tutti i giorni. Tutti dovremmo comportarci come quel difensore che dopo aver subito il canestro della sconfitta ha esultato e abbracciato il suo avversario più felice che mai. Sono queste le storie di sport che ci piacciono, sono queste le storie di sport che vogliamo sentire ogni giorno. Questo è lo SPORT!

Robert Lewis, a student with Down syndrome who served as team manager for his basketball team, got to suit-up and sunk a three-pointer. http://6abc.com/1191909/Students from both schools rushed the court as he landed the game-winning shot.

Pubblicato da 6abc Action News su Lunedì 8 febbraio 2016