Venerdi 9 Dicembre

“Io in Nazionale? Per ora c’è Conte”, Allegri, la Juventus e un futuro tutto da scrivere…

LaPresse/ Fabio Ferrari

Massimiliano Allegri risponde in maniera seccata alle voci in merito al suo futuro, ma non chiude le porte all’ipotesi di lasciare la panchina bianconera

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Chelsea, Nazionale, Juventus: sfoglia la margherita Massimiliano Allegri, ma non lo fa in silenzio. Nel corso della conferenza stampa alla vigilia della sfida con l’Inter, l’allenatore bianconero alza la voce: “Quello che ho in testa non lo sa nessuno. Allegri decide dove andare, mica gli altri. Sono contento di essere alla Juve e lavoriamo per dare un futuro a questa squadra. Anche per vincere il quinto scudetto, per la finale di Coppa Italia e per superare gli ottavi di Champions League. Cosa ho in testa? Tutti parlate del Chelsea. Non ho mai pensato al futuro… E’ troppo importante pensare al presente”, le parole di Allegri riportate da TuttoMercatoWeb.com. L’allenatore bianconero rimane sul vago anche per quanto riguarda l’ipotesi Nazionale: “Sono alla Juve, perché mi dovete mandare via dalla Juventus? Ce ne sono parecchi più bravi di me. Poi il ct ora c’è, ed è Conte”. Parole che non tranquillizzano del tutto la Juventus: il futuro di Allegri è ancora tutto da decidere.