Venerdi 9 Dicembre

Boxe: al Teatro Principe il debutto pro di Lilian Vataman

Sabato 20 febbraio, al teatro Principe, il debutto pro di Lilian Vataman

Due combattimenti professionistici, dodici incontri dilettantistici e un’esibizione di pugilato femminile costituiscono il ricco programma offerto dalla Principe Boxing Events, dalla Opi Gym e dalla palestra Testudo sabato 20 febbraio al teatro Principe di Milano. Il peso welter ucraino Lilian Vataman debutterà fra i professionisti contro Davide Calì.

poster del 20 febbraioIl match è previsto sulla distanza delle sei riprese. “Lilian è un ottimo elemento – commenta Alessandro Cherchi, presidente della Principe Boxing Events – ed è per questo che per il suo debutto abbiamo scelto un avversario più esperto come Davide Calì (cha ha sostenuto sette incontri). Lilian ha 22 anni e si allena da circa un anno alla Opi Gym. Gli abbiamo fatto fare sparring con Michele Di Rocco e Renato De Donato per consentirgli di imparare dai migliori. Lilian è allenato da mio zio Franco Cherchi, che è molto contento dei suoi progressi. Alla Opi Gym sia i dilettanti che gli amatori hanno l’opportunità di allenarsi con affermati professionisti come avviene nelle tanto celebrate palestre americane. E’ questo che volevo sin dall’inizio, insieme ai miei soci Gianluca Bracca e Alberto Canuzzi, rispettivamente presidente e vice presidente della Opi Gym.” L’idea dei proprietari è piaciuta subito a tutti. Infatti, molti clienti della palestra arrivano da fuori Milano. Fra di essi, c’è anche Lilian Vataman che abita a Cesano Maderno (nella provincia di Monza e Brianza): “Ogni giorno faccio due ore di viaggio (un’ora all’andata e una al ritorno) per allenarmi con Franco Cherchi – spiega Lilian Vataman – e ne sono felice perché lui è un ex campione d’Europa ed ha allenato tanti pugili che sono diventati campioni. Anch’io voglio diventarlo. Infatti ho deciso di passare professionista dopo pochi incontri dilettantistici.

Lilian VatamanEssendo ucraino, sono cresciuto con il mito dei fratelli Klitschko. Nelle nostre palestre, appesi ai muri, ci sono i manifesti di Vitali e Wladimir, non quelli di Mike Tyson e Muhammad Ali. Dopo aver visto tanti campioni in azione, però, i miei preferiti sono diventati Sugar Ray Leonard, Roy Jones e Floyd Mayweather. Si muovevano in continuazione, ballavano sul ring, diventando un bersaglio difficile da centrare. Poi contrattaccavano con delle combinazioni improvvise. E’ quello che vorrei fare anch’io. Franco mi insegna soprattutto a difendermi e contrattaccare, non a cercare il knock out. L’importante è vincere, anche ai punti. Al teatro Principe combatterò sulle sei riprese, ne ho fatte sette con i miei sparring, ma so che non avrei problemi a farne dodici. Il mio primo sport, in Ucraina, era la corsa. Ho iniziato correndo per un chilometro e sono arrivato a correre agevolmente per sei chilometri. Correre mi ha insegnato la disciplina, mi ha dato il fiato necessario per sostenere gli allenamenti anche nel pugilato. Prima di diventare un pugile, ero già un atleta.” A Cesano Maderno Lilian lavora come falegname e questo lo aiuta a mantenere la forma fisica. Ce lo conferma lui stesso: “Non ho bisogno di sollevare pesi, mi basta lavorare come falegname per mantenere il fisico tonico. In definitiva, mi alleno sempre.” Sul ring del teatro Principe, sabato 20 febbraio, nell’altro incontro professionistico, i pesi medi Alain Kourouma ed Emanuele Zagatti si affronteranno sulle quattro riprese. Alain proviene dalla palestra Testudo di Cernusco sul Naviglio.

Erika Novarria e Malù MarenghiInoltre, Erika Novarria e Malù Marenzi daranno vita ad un esibizione di tre riprese da un minuto e mezzo ciascuna. “Erika ha una protesi alla parte inferiore della gamba destra – spiega Alessandro Cherchi – e la boxe fa parte della sua terapia riabilitativa. Lei è la dimostrazione che la boxe non c’entra nulla con la violenza. Anzi, fa bene a chi la pratica.” La manifestazione inizierà alle 19.00, il biglietto costa 22 euro sia per il parterre che per la balconata. Si possono acquistare i biglietti presso la Opi Gym (Corso di Porta Romana 116/A telefono 02-89452029), il negozio Leone 1947 in Via Crema 11 a Milano (telefono 02-58315791) e la palestra Testudo di Cernusco sul Naviglio (telefono 346-7855427).