Venerdi 2 Dicembre

Ciclismo: Elia Viviani fa mea culpa: “mi scuso con tutti, ero fuori controllo”

LaPresse/Belen Sivori

Atterrato a Buenos Aires, Elia Viviani ha chiesto scusa per aver disertato la cerimonia di premiazione dopo la beffa subita da Mareczko nell’ultima tappa del Tour de San Luis

Sembra essere rientrato il caso che ha coinvolto Elia Viviani e Jakub Mareczko scoppiato dopo l’ultima tappa del Tour de San Luis.

21-4-14-mareczko nogarole Il ciclista bresciano aveva beffato il connazionale sul traguardo, togliendogli la possibilità di centrare il primo successo stagionale. Viviani non aveva preso bene l’accaduto, disertando la cerimonia di premiazione e lasciando vuoto il suo posto sul podio. Con il passare delle ore, l’atleta è tornato sui suoi passi e, dopo essere atterrato a Buenos Aires, ha chiesto scusa su Facebook: “a mente fredda faccio le mie scuse a tutti i tifosi, al Tour San Luis e alla Federciclismo per il mio brutto gesto di ieri: non è da me, non me l’aspettavo, ero nero e fuori controllo. La mia è stata una scelta (sbagliata), ma fatta perché non ero certo di poter controllarmi. Detto questo, ci sarà chi pensa che non merito la maglia azzurra, chi invece sa quanto faccio per la maglia azzurra”.