Sabato 3 Dicembre

Coppa Davis, il nervosismo di Andy Murray

LaPresse/PA

Andy Murray nervoso ma non preoccupato, Bemelmans forse avvantaggiato: sta per iniziare la finale di Coppa Davis

Manca poco per la finalissima di Coppa Davis, si comincia alle 12.30 con i primi due singolari e, nel secondo match, scenderà in campo Andy Murray, secondo al mondo, che si dice nervoso ma non preoccupato. “E’ ovvio che sia nervoso ma si tratta di un fattore positivo, quando non lo sono è perché sono preoccupato. Questa è una grande occasione per noi“, ha dichiarato lo scozzese. “Ci siamo preparati al meglio, tutti sono emozionati per la finale di Davis. Spero riusciremo a vincere“, ha continuato Murray che affronterà a breve Ruben Bemelmans. Una sfida apparentemente “squilibrata”, il numero 2 del mondo contro il numero 107, ma il tennis ci insegna che tutto e possibile, inoltre il belga potrebbe partire avvantaggiato: “Andy è un giocatore molto solido, è il numero due al mondo. Probabilmente io conosco meglio lui di quanto lui conosca me, e questo è un piccolo vantaggio. Non voglio parlare di tattica, ho un piano e dovrò metterlo in pratica nel migliore dei modi“, ha commentato Bemelmans.