Venerdi 9 Dicembre

Cinesinho: il calciatore brasiliano dal soprannome cinese

LAPRESSE

Un soprannome che unisce, Cinesinho, il calciatore brasiliano dal soprannome cinese, “il primo orientale di cui tramandare le gesta”

Di giocatori di calcio cinesi che abbiano in qualche modo lasciato il segno nella storia del pallone non abbiamo memoria. È difficile trovare negli annali il nome di un calciatore cinese le cui gesta valgano la pena di essere ricordate e tramandate a futura memoria. Andando indietro nel tempo, però, si potrebbe provare a costruire “un falso” d’autore. C’è stato infatti un calciatore che ha giocato anche nella Juventus, che potrebbe essere “il primo cinese di cui tramandare le gesta”, anche se cinese non era. Era nato in Brasile. Il suo nome era Sidney Colonia Cunha. Ma era noto al mondo intero col soprannome di “Chinesinho” o “Cinesinho”. E si sa che per i brasiliani il soprannome diventa poi più importante del nome stesso. Ecco così che la Juventus ha avuto fra le sue fila il primo “Cinesinho” di cui ricordarsi. Cinesinho giocò nella Juve a partire dal 1965 per 3 campionati. Non era veloce, del resto era un brasiliano dal soprannome cinese, ma era dotato di un guizzo velocissimo quando si trattava di giocare la palla. Il guizzo dei geni. Il suo esterno destro sarebbe capace, oggi, di riunire, in uno stesso campo di calcio, brasiliani e cinesi. O almeno così ci piace pensare. Cinesinho, un soprannome che unisce.