Martedi 6 Dicembre

Dino Meneghin alla mostra J Sport tra calcio e pallacanestro

LaPresse/Belen Sivori

Dino Meneghin, ospite all’anteprima della mostra J Sport, allo Juventus Museum, ha parlato della Juventus, della Nazionale italiana di basket e del campionato di pallacanestro appena iniziato

Io ho lasciato a questa mostra la mia targa della Fiba Hall of Fame, era il minimo che potessi dare, per me è un onore avere qualcosa di mio in questo splendido museo. Qui i cimeli rimangono in vista, è possibile tramandare qualcosa degli altri sport“. Così Dino Meneghin, ex campione di basket all’anteprima della mostra J Sport allo Juventus Museum dedicata ai campioni dello sport e supporter bianconeri. Sulla situazione dei bianconeri dice: “E’ necessario che tutti alzino il livello dell’attenzione e dell’impegno. Credo che sia controproducente criticare in maniera eccessiva – ha proseguito – Morata? Quando uno ha il talento è obbligato a metterlo in mostra“. L’ex fuoriclasse dell’Olimpia Milano ha detto la sua anche sulla dinamiche della pallacanestro italiana: “La favorita resta Sassari, poi ci sono Milano, Reggio Emilia e Venezia. La nazionale si merita un posto alle Olimpiadi pur sapendo che sarà difficile nel preolimpico“, ha concluso.