Giovedi 8 Dicembre

Un libro (sportivo) da leggere: “Grazie Valentino”, in attesa del decimo Mondiale

LaPresse

Un libro dedicato alle imprese sportive del mito di Valentino Rossi impegnato attualmente nella conquista del suo decimo Mondiale

Nel momento in cui il suo rivale storico Max Biaggi afferma che: “Rossi è da Mondiale perché non sbaglia mai” (il più grande complimento o un’enorme gufata?); nel momento in cui l’attuale rivale (il più difficile e ostico che ha sulla strada che lo può portare al 10 titolo mondiale), Jorge Lorenzo, ammette che: “Valentino Rossi ci sta dando una lezione su come esprimere al meglio le possibilità di ciascuno. Ha tantissimi meriti per quello che sta ottenendo. Sa essere veloce quando deve esserlo”; ecco, nel momento in cui i suoi avversari più difficili da battere e combattere sembrano rendergli l’onore delle armi, esce questo libro di Giorgio Terruzzi: “Grazie Valentino”. A sigillo e suggello di una stagione incredibile e di una serie di riconoscimenti dovuti a un campione che ha saputo rendere la MotoGp interessante e viva anche quando non lo era. Per questo, sicuramente, Grazie Valentino. Lettera a un campione infinito. Giorgio Terruzzi. Edito da Rizzoli.