Venerdi 9 Dicembre

Il Napoli ripone la maglia mimetica nel cassetto, adesso è illegale

Una circolare dello Stato Maggiore dell’Esercito vieta ai civili di indossare abiti mimetici. E la vecchia divisa del Napoli Calcio adesso è vietata.

Il Napoli è amore, il Napoli è passione, per i napoletani, il Napoli, è vita. Non c’è altro modo per spiegare il legame viscerale che lega ogni tifoso azzurro alla propria squadra, i cui giocatori vengono riprodotti addirittura come pastori da presepe.

de laurentiis E’ un circolo virtuoso cavalcato con maestria dal presidente De Laurentiis che non perde mai tempo a lanciare nuove idee per rendere più accattivante la passione Napoli. Un anno e mezzo fa l’ultima trovata è stata quella di creare una nuova maglia mimetica, in stile militare, da usare nelle partite più “chic”, come quelle in Europa. La divisa ha riscosso un notevole successo tant’è che molti tifosi hanno preso d’assalto i negozi per accaparrarsela. Purtroppo però, da ora in poi, dovranno riporla nel cassetto. Già, perché da qualche giorno è in vigore una nuova circolare dello Stato Maggiore dell’Esercito che sancisce il divieto dell’uso di uniforme, seppure priva di stelletta, o di capi che possano essere simili a quelli in dotazione all’Esercito. La circolare, che porta la firma del generale di corpo d’armata Giovanni Battista Borrini, recita testualmente che “i membri di associazioni non riconosciute dal Ministero della Difesa ovvero il personale civile non possono indossare uniformi o elementi uniformologici in uso o che abbiano sensibili somiglianze con quelli dell’Esercito, ancorchè privi di stellette”.

higuain La circolare chiarisce che “sarà cura dello Stato Maggiore dell’Esercito o dello Stato Maggiore della Difesa valutare eventuali deroghe” ma sembra improbabile che queste possano riguardare divise sportive. La “maglietta mimetica” del Napoli, chiamata ufficialmente “Camo Fight”, era stata al centro di enormi polemiche fin dal giorno della sua presentazione, avvenuta all’inizio del 2014. Secondo alcuni la divisa era, semplicemente, brutta, secondo altri, soprattutto esponenti di destra, ridicolizzava l’Esercito Italiano. La maglietta, comunque, aveva generato un boom di vendite ed era stata apprezzata dai tifosi, che erano accorsi nei negozi in cui si vende il merchandising ufficiale della società. Dopo pochi mesi, il Napoli ha deciso di ritirare la maglia per problemi di copyright, ma molti avevano continuato ad indossarla. Adesso, non sarà più possibile.