Lunedi 5 Dicembre

EuroBasket, al via un’edizione targata NBA: da Parker a Gallinari scopriamo gli annunciati protagonisti

LaPresse/Reuters

Tanti i campioni NBA presenti alla rassegna continentale che parte domani

Oramai ci siamo, gli Europei di basket sono alle porte e mai come in quest’edizione ci sarà una notevole presenza di giocatori che militano in NBA: i tempi sembrano essere definitivamente cambiati e il massimo campionato statunitense, che una volta appariva restio nei confronti dei giocatori provenienti dal Vecchio Continente, si tinge sempre più di un colore cosmopolita.

La Francia, una delle candidate alla vittoria finale, potrà contare ad esempio all’interno del suo organico su campioni affermati, vere e proprie stelle NBA: Tony Parker e Boris Diaw dei San Antonio Spurs ma anche Nicolas Batum dei Charlotte Hornets e Rudy Gobert degli Utah Jazz. La Spagna si difenderà con Pau Gasol, reduce dalla rinascita dell’ultimo anno ai Chicago Bulls e che, senza il fratello Marc a suo fianco, cercherà di portare la Spagna nuovamente alla medaglia d’oro dopo le ultime esperienze poco felici, magari insieme a quel Nikola Mirotic (Bulls) naturalizzato da poco ma che sembra già perfettamente a suo agio nei meccanismi della Roja.

Dirk Nowitzki anche a 37 anni è ancora in grado di fare la differenza: tanto nei Dallas Mavericks quanto nella sua Germania, WunderDirk cercherà di portare in alto il proprio team, anche se la resistenza non è più quella di una volta.

E le altre compagini? La Polonia si affiderà al centro Marcin Gortat che con i Washington Wizards ha saputo ritagliarsi spazi e mettere in saccoccia minuti preziosi, la Grecia possibile sorpresa di quest’Europeo conterà soprattutto sulle prestazioni del giovane ma già grande Giannis Antetokounmpo (Milwaukee Bucks) così come farà la Serbia con Nemanja Bjelica (Minnesota Timberwolves).

danilo gallinariE l’Italia? La nostra nazionale non starà di certo a guardare: il trio delle meraviglie made in Usa (Bargnani ai Nets, Gallinari ai Nuggets e Belinelli ai Kings), più Gigi Datome in uscita proprio dalla NBA direzione Turchia, potrà divenire una carta vincente in quest’Europeo davvero incerto e che vedrà molti exploit individuali. D’altronde con giocatori così importanti, come potrebbe accadere il contrario?