Sabato 3 Dicembre

Vialli in visita all’EXPO: “orgoglioso di essere italiano”

“Tanta gente, ambiente accogliente e code ordinate: tutto in stile quasi britannico” commenta l’ex attaccante della Juventus che si complimenta per l’ottima organizzazione

“Sono molto soddisfatto di quanto ho visto, ho visitato tante strutture interessanti. L’Italia ha saputo organizzare un evento di grande successo e tutto ciò mi rende davvero orgoglioso”.

vialli1 Gianluca Vialli, indimenticato campione della Sampdoria, della Juventus e della Nazionale di calcio, commenta così la sua visita odierna a Expo Milano 2015. Accompagnato dalla famiglia, Vialli è arrivato al sito espositivo di buon ora e ha fatto tappa ai padiglioni del Giappone, del Kazakistan e a Palazzo Italia. Dopo pranzo, insieme al Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015, Giuseppe Sala, ha ammirato le bellezze del Padiglione Zero. “C’è tantissima gente – ha aggiunto Vialli -, a dimostrazione dell’alto gradimento internazionale dell’evento. E il sito è davvero accogliente, pulito, le lunghe code sono ordinate, quasi in stile britannico: anche i miei suoceri e mia moglie, che sono anglosassoni, hanno apprezzato questo aspetto. E sono davvero fiero che siamo stati noi italiani a regalare al mondo un’Esposizione così ben riuscita”.

vialli Anche il tema espositivo è assolutamente pertinente per Vialli: “Da sempre sono attento a ciò che mangio e credo che l’attenzione verso un’alimentazione sostenibile, sana e sicura per tutti sia fondamentale per il futuro del pianeta”. Simpatico, infine, il siparietto con Giuseppe Sala: ai giornalisti che gli facevano notare il suo ottimo stato di forma, Vialli ha risposto che “potrei ancora giocare a calcio, anzi ho saputo che qui in Expo organizzano i mondiali di calcetto, mi candido per una maglia!”. Subito ha risposto Sala: “Non so se ti convocherò per la mia squadra, devi dimostrarmi quanto vali sul campo…”.