Martedi 6 Dicembre

Il flop del mercato NBA

LaPresse/Reuters

Aldridge analizza il mercato NBA e stila la sua classifica fra top e flop

Mancano poco più di due mesi alla nuova stagione NBA e l’analista David Aldridge per TNT ha pubblicato su NBA.com un resoconto delle migliori mosse (San Antonio, Cleveland e Los Angeles Clippers) e i flop delle 30 franchigie dal draft al mercato. Colpiscono soprattutto le ultime 5 posizioni che sfortunatamente (ma solo sulla carta …) riguardano alcuni nostri giocatori.

 

LaPresse

LaPresse

Al ventiseiesimo posto Aldridge relega i Denver Nuggets di Danilo Gallinari, i quali hanno ceduto Lawson per affidarsi al rookie Mudiay, senza però curare la parte difensiva che sembra l’anello debole della squadra. Seguono i Charlotte Hornets, 27esimi che hanno scelto Kaminsky al draft e si sono affidati a un mercato fatto di giocatori dai nomi importanti ma che hanno vissuto delle ultime stagioni travagliate (Lin, Batum, Hawes e Lamb). Un altro italiano viene tirato in ballo per la sua franchigia: i Sacramento Kings dei nuovi arrivati Marco Belinelli e Rondo sono i terzultimi in questa particolare classifica, con il dubbio sull’effettiva pacifica convivenza fra la stella DeMarcus Cousins e coach Karl. Possono però essere una sorpresa, certo che stare così in basso in quest’analisi proprio tranquilli non fa stare.

Chiudono gli Utah Jazz, praticamente identici alla versione del campionato passato, e i Portland Trail Blaizers che si affideranno al solo Liliard a fronte di tante partenze (Aldridge, Batum, Blake e Lopez su tutti) che la rendono una franchigia totalmente o quasi da ricostruire.

Il problema per Gallinari e Belinelli è che solitamente queste previsioni ci prendono quasi sempre.