/

Valentina Marchei ed il cambiamento del corpo di una atleta al termine della sua carriera agonistica: il messaggio speciale per tutte le donne

Sono terminati oggi i Mondiali di calcio femminile 2019: gli USA hanno avuto la meglio nella finalissima sull’Olanda, alzando in cielo il quarto titolo iridato. L’estate 2019 si vive dunque all’insegna delle donne, che stanno appassionando sempre più tutti gli appassionati di sport, non solo del calcio. Tennis, basket, pallavolo e tanto altro: le atlete sono sempre più coraggiose, talentuose e vogliose di dimostrare che anche il gentil sesso sa essere forte e combattivo, che può superare limiti inimmaginabili e mettere a dura prova il suo corpo.

Tutte le donne che hanno deciso di intraprendere una carriera sportiva, devono fare sacrifici impensabili, rinunciare a tante delizie, seguire diete rigidissime e tenere sempre allenato il proprio fisico. Muscolose e atletiche, le donne sportive per alcuni potrebbero risultare poco sensuali e solo una volta deciso di ritirarsi dall’attività agonistica possono finalmente togliersi qualche ‘sfizio’. Lo sa bene Valentina Marchei, pattinatrice artistica su ghiaccio italiana, 5 volte campionessa italiana in singolo. L’azzurra, dopo la separazione dal suo compagno di ‘squadra’ Ondrej Hotarek che con lei ha gareggiato per l’ultima volta alle Olimpiadi di PyeongChang, ha espresso il desiderio di voler proseguire la sua carriera fino alla prossima Olimpiade, quella del 2022, ma sembra che qualcosa sia cambiato.

Valentina Marchei ha pubblicato oggi infatti sui social un lunghissimo post, correlato ad una gallery di foto che la ritraggono in bikini in barca nel quale fa intendere di aver ‘allentato’ con l’attività fisica, ma col quale, soprattutto, racconta il cambiamento del suo corpo. Un’evoluzione inevitabile, che tutte le atlete che si ritirano dall’attività agonistica devono vivere.

La prima estate con gli addominali sbiaditi?? Il mio corpo sta cambiando, mi guardo ogni giorno allo specchio e non vedo più il fisichino che pesava meno di 46 chili l’anno olimpico. In fondo non mi alleno più 7 ore al giorno sul ghiaccio, ma molte meno. Ho perso un po’ di massa muscolare, mi sta venendo il “culotto” come dicono i miei amici e qualcosa è spuntato sul petto (e non sono i pettorali? MENO MALE!?). Per quanto mi faccia paura vedere questa trasformazione (perché, parliamoci chiaro, è sempre un trauma per una donna) mi piaccio così come sono, con qualche smagliatura, con l’addominale appannato, un regime alimentare normale da seguire ( e non quella dieta ferrea degli ultimi 15 anni) e mille corse al parco, in spiaggia con papà al tramonto, per tutta l’estate, per cercare di smaltire qualche piatto di pasta di troppo. 

Il cambiamento è bello anche per questo, perché ci dà la possibilità di apprezzarci in varie forme, quelle forme che nella nostra mente non ci sono mai appartenute ma che ora sono parte di noi. Sono NOI. E quindi perché aver paura di quello che stiamo diventando? La nostra ambizione, il nostro sorriso, i nostri sogni rimangono sempre gli stessi. Siate gentili con voi stesse, perché è solo attraverso l’amor proprio che le trasformazioni possono avvenire.

Ps. io alle focaccine non rinuncio, perché con la pancia piena sono più felice! E sul ghiaccio, tranquilli, mi rivedrete di nuovo!?“, queste le parole della 33enne. Un messaggio speciale per tutte le donne, per invitarle ad amarsi come sono e ad accettare i cambiamenti.

Valentina, comunque, ha promesso che tornerà presto sui pattini: cosa ha in serbo il suo futuro?

Valuta questo articolo

Rating: 4.5/5. From 2 votes.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE