Il Diavolo Vs Gesù, il tatuaggio di Skriniar scatena i social: dal precedente di Ibrahimovic alla somiglianza con Lele Adani [FOTO]

Skriniar ha mostrato il tatuaggio in occasione della partita di Champions League contro il Liverpool, tutte le reazioni dei social

/
SportFair

Milan Skriniar è stato autore di una partita impressionante contro il Liverpool. La sfida di ritorno degli ottavi di finale di Champions League si è conclusa sul risultato di 0-1, una vittoria inutile per la squadra di Simone Inzaghi che non è riuscita a ribaltare lo 0-2 di San Siro. I nerazzurri hanno giocato una partita attenta ma anche coraggiosa, il gol di Lautaro Martinez nel secondo tempo ha riaperto la qualificazione. L’espulsione di Sanchez, pochi minuti più tardi, ha condannato il club italiano. Si è messo particolarmente in mostra il difensore slovacco, autore di una prestazione praticamente perfetta. Skriniar ha difeso la porta di Handanovic con grande coraggio e ha salvato il risultato in diverse occasioni.

Nel finale si è registrata una scena che ha portato momenti di discussione. Skriniar si è scambiato la maglia con un avversario e non è passato inosservato il tatuaggio sul petto: è raffigurato il braccio di ferro tra il Diavolo e Gesù. Sono arrivate tante reazioni sui social, dall’aspetto estetico fino a quello simbolico. In più è salito alla ribalta un clamoroso precedente: la stessa immagine era stata modificata da Ibrahimovic nel dicembre 2019 con Zlatan impegnato a fare braccio di ferro con il Diavolo. I tifosi si sono scatenati tra commenti e paragoni ironici: “è il tatuaggio più brutto della storia”, “Skriniar si è tatuato Lele Adani che fa a braccio di ferro con Allegri”, si legge su Twitter.