Il ritorno alle origini, presentata la nuova Ducati: rosso più intenso e motore rivoluzionato, le moto per la stagione di MotoGp [FOTO]

La Ducati ha presentato la moto per la prossima stagione: si preannuncia un campionato pieno di emozioni in MotoGp

  • Foto di Danilo Di Giovanni / Ansa
    Foto di Danilo Di Giovanni / Ansa
/
SportFair

E’ stata presentata la nuova Ducati, è grande attesa in vista della prossima stagione di MotoGp. Si preannuncia un campionato equilibrato con tanti piloti in grado di lottare per il titolo mondiale. La Ducati sarà sicuramente una sicura protagonista. La presentazione della moto era inizialmente in programma a fine gennaio, poi è stata posticipata a causa della positività al Covid di Miller. Il colore principale è ancora il rosso, un colore più intenso che rappresenta un ritorno alle origini. Sono state introdotte novità anche a livello tecnico, su tutte il motore come conferma Dall’Igna: “si tratta di un motore completamente nuovo. L’obiettivo era sempre quello di trovare più cavalli, questa resta la nostra principale filosofia, mantenendo la guidabilità del motore vecchio, da questo punto di vista onestamente avevamo raggiunto un bel livello”. Piccola rivoluzione anche all’aerodinamica.

Si candida ad una stagione da protagonista Bagnaia: “sono cresciuto con l’idea e la voglia di arrivare ad essere, un giorno, un pilota di MotoGP. Sono sempre stato mosso da questa cosa, mi ha sempre dato un grande spinta nel corso degli anni. Per me è fondamentale sentire l’aria serena quando entro nel mio box, ho bisogno di avere un legame molto forte con le persone con cui lavoro. Si scherza e si ride con tutti, ma quando è il momento di essere seri facciamo un lavoro perfetto. Più di cosi non posso chiedere alla squadra”. 

Confermato anche Jack Miller: “Ducati rappresenta un grande amore, c’è un enorme supporto da parte di tutti i componenti del team”. 

Poi ancora Dall’Igna: “in un reparto corse servono molte cose, a cominciare da un gruppo di persone capace di generare idee. La componente umana è fondamentale. La Desmosedici per me è come una figlia, una creatura che evolve e migliora tutti gli anni. Ho un rapporto davvero molto particolare con la moto, ogni volta che fa bene, soprattutto quando vince, la prima cosa che faccio appena rientra ai box è di baciarla”.

Claudio Domenicali (Amministratore Delegato di Ducati Motor Holding):
“C’è grande fermento per l’inizio di questo campionato MotoGP. La voglia di metterci alla prova dopo la conquista del secondo Titolo Mondiale Costruttori consecutivo è veramente tanta. La scorsa stagione abbiamo deciso di puntare su una nuova strategia che ci ha dato grandi soddisfazioni, con piloti giovani ed energici che quest’anno sono maturati e, forti delle esperienze raccolte, sono pronti ad essere ancora più competitivi. Nel 2022 si aggiungono altre due nostre moto e diventeranno ben otto le Ducati in pista sui circuiti di tutto il mondo. Le Desmosedici GP del team ufficiale avranno per la prima volta nella nostra storia in MotoGP una nuova livrea Rosso Ducati, lo stesso colore delle moto che vendiamo ai nostri appassionati clienti. Un segno e una testimonianza del legame sempre più stretto fra le moto che sviluppiamo per le competizioni in pista e quelle che ogni Ducatista può acquistare. Al nostro fianco c’è ancora Lenovo, che oltre a essere Title Partner del team ufficiale è anche un importante partner tecnologico, con il quale abbiamo raggiunto obiettivi importanti come accelerare la raccolta e l’analisi dati che ci hanno permesso di migliorare i processi decisionali in pista. Non vediamo l’ora che arrivi il 6 marzo per iniziare la stagione in Qatar e tornare a tifare insieme a tutti i Ducatisti #ForzaDucati!”. Ducati