Ritorno alle origini con la nuova Mercedes-AMG SL: la riedizione di un’icona [FOTO]

La nuova Mercedes-AMG SL è la riedizione di un'icona e torna alle sue radici con la classica capote in tessuto e il carattere sportivo che da sempre la contraddistingue. L'elegante roadster in configurazione 2+2 posti, perfettamente a proprio agio anche all'uso quotidiano, per la prima volta trasferisce la potenza alla strada con la trazione integrale

/
SportFair

Poco meno di 70 anni vedeva la luce a Stoccarda una sportiva destinata a diventare subito leggenda. Mercedes-Benz aveva una strategia: ampliare il potenziale del marchio Mercedes-Benz mietendo successi nel Motorsport. Con questa visione è nata la prima SL, una sportiva da corsa adatta all’uso stradale. Poco dopo il debutto nel 1952, la 300 SL (denominazione interna W194) infila una serie di vittorie sui circuiti di tutto il mondo. Il primo anno ottiene ad esempio una spettacolare doppietta nella leggendaria 24 Ore di Le Mans, mentre al Gran Premio del Giubileo del Nürburgring si aggiudica i primi quattro posti nella categoria delle sportive. Grazie ai suoi successi, la SL diventa rapidamente un mito.

Alla fortunata auto da corsa segue nel 1954 la 300 SL (W198), versione sportiva di serie, che per le sue insolite porte viene soprannominata “Gullwing” o “Ali di gabbiano”. Nel 1999 una giuria di giornalisti della stampa specializzata la elegge “Auto sportiva del secolo”. Spiccano nella storia di questo modello anche la “Pagoda” (W113, 1963-1971), l’intramontabile R107 (1971-1989) prodotta per 18 anni o la sua erede R129, considerata un’auto scultorea per la marcata linea cuneiforme. La sigla “SL” designa ancor oggi una delle poche e autentiche icone automobilistiche al mondo.

Quasi settant’anni di evoluzione hanno segnato il passaggio dalla purosangue da corsa alla sportiva aperta di lusso. Adesso, Nuova Mercedes-AMG SL compie un altro passo in avanti, coniugando la sportività della SL delle origini con il non plus ultra dell’eleganza e l’eccellenza tecnologica che contraddistinguono i moderni modelli Mercedes.

«SL è un’icona: da quasi 70 anni la sportiva per eccellenza entusiasma i clienti Mercedes di ogni generazione in tutto il mondo. Con la rinascita del roadster di Mercedes-AMG, Nuova SL resta più che mai il simbolo di questo fascino intramontabile», ha dichiarato Britta Seeger, membro del Consiglio direttivo di Daimler AG e responsabile della Divisione Vendite di Mercedes-Benz Cars.

«Nuova SL riunisce il DNA sportivo della prima SL e la Driving Performance di AMG. Inoltre offre un lusso e un comfort assoluti. È una combinazione unica nel segmento delle sportive, che si ritrova anche negli interni: il comfort e la qualità di massimo livello sono affiancati nell’abitacolo dalla giusta dose di sportività. Il raffinato accostamento di elementi analogici e delle più moderne soluzioni digitali rende evidente che Nuova SL è la rinascita di un’icona per l’età moderna», così Philipp Schiemer, presidente del consiglio di amministrazione di Mercedes-AMG GmbH.

«Con Nuova SL siamo riusciti a riposizionare il design iconico di SL. Gli esterni espressivi e ben modellati trasmettono un’impressione di leggerezza e di purismo, creando un equilibrio perfetto tra bellezza sensuale e design originale», ha affermato Gorden Wagener, Chief Design Officer Daimler Group.

«Noi di Mercedes-AMG consideriamo un grande onore aver potuto sviluppare la riedizione di questa icona tra le sportive. Quando ci è stato affidato l’incarico di progettare in toto la Nuova SL, siamo partiti da zero, senza il vincolo di una struttura pre-esistente. Siamo orgogliosi del risultato, che dimostra ancora una volta la grande competenza dei progettisti di Affalterbach. La nuova concezione 2+2 coniuga l’agilità della dinamica di marcia con un comfort elevato e un’illimitata idoneità all’uso quotidiano», ha dichiarato Jochen Hermann, Chief Technical Officer di Mercedes-AMG GmbH.

Con un design sensazionale, la tecnologia più moderna e l’eccellente comportamento su strada, Nuova Mercedes-AMG SL fissa nuovi standard nel segmento delle sportive di lusso. Il design degli esterni affascina per l’equilibrio perfetto di tre elementi: la moderna filosofia di design Mercedes-Benz della sensual purity, la tipica sportività AMG e i particolari caratteristici che citano con rispetto una tradizione, quella di SL, prossima ormai ai 70 anni. I due powerdome sul cofano motore sono soltanto uno dei tanti tributi alla SL di prima generazione. Il gioco alternato di luci ed ombre fa apparire l’auto bassa e leggera, rendendo chiaro al primo sguardo che Nuova SL è tornata alle sue radici sportive.

Design degli esterni: linea equilibrata dal DNA sportivo

La caratteristiche distintive del design della carrozzeria sono passo generoso, sbalzi corti, cofano motore lungo, abitacolo arretrato con parabrezza molto inclinato e coda poderosa. L’insieme rispetta le tipiche proporzioni di SL che, unite ai passaruota molto sagomati e ai cerchi grandi in lega leggera a filo carrozzeria, conferiscono al roadster un’immagine vigorosa e sportiva. Da chiusa, la capote integrata nella carrozzeria sottolinea il purismo dello stile sportivo.

La mascherina del radiatore specifica AMG sottolinea lo sviluppo in larghezza del frontale e riecheggia con le 14 lamelle verticali la progenitrice di tutti i modelli SL: la leggendaria sportiva da competizione 300 SL del 1952. Tra gli altri elementi di design più caratteristici figurano i fari sottili a LED DIGITAL LIGHT, dal taglio deciso, e le luci posteriori a LED, anch’esse molto piatte.

Design degli interni: Performance Luxury con plancia “iper-analogica”

Gli interni di Nuova Mercedes-AMG SL rielaborano la tradizione della prima 300 SL Roadster, traghettandola nell’età moderna. La riedizione trova l’equilibrio perfetto tra doti sportive ed eleganza. I materiali raffinati e la precisione delle rifiniture sottolineano l’ambizione ad offrire il massimo comfort. La conformazione della plancia, incluso il display centrale regolabile nella consolle centrale, è focalizzata sul conducente. Al tempo stesso, gli interni presentano una configurazione 2+2 completamente nuova, che garantisce più spazio e una maggiore funzionalità. I posti nel vano posteriore aggiungono praticità e possono ospitare persone fino a 1,50 metri di altezza.

Per gli interni del nuovo modello, i designer si sono ispirati alle linee minimaliste e ai materiali pregiati dell’abitacolo della 300 SL Roadster: il risultato è un connubio entusiasmante di geometrie analogiche e universo digitale, che produce un effetto “iper-analogico”. Un chiaro esempio è fornito dalla strumentazione, che è completamente digitale ma integrata in una visiera tridimensionale. Il sistema di infotainment MBUX di serie consente di scegliere tra diversi stili di visualizzazione e modalità di funzionamento.

Gli highlight nell’abitacolo di Nuova SL sono tanti; tra questi il design scultoreo dei sedili sportivi AMG a regolazione elettrica, inclusi nella dotazione di serie. I poggiatesta sono integrati negli schienali e sottolineano il carattere sportivo. È di serie anche l’AIRSCARF: le bocchette nei poggiatesta immettono un flusso d’aria calda nel vano passeggeri che, come una sciarpa invisibile, avvolge il collo e la nuca del conducente e del passeggero anteriore. La perfetta ergonomia e i motivi moderni disegnati da cuciture e giunzioni completano la sintesi di hi-tech, prestazioni e grande raffinatezza. A richiesta sono disponibili i sedili Performance AMG.

Il sistema MBUX (Mercedes-Benz User Experience) di ultima generazione è intuitivo da usare e capace di apprendere. Dispone di numerosi contenuti funzionali e della stessa logica di comando del sistema MBUX di seconda generazione che ha fatto il suo debutto a bordo di Nuova Mercedes-Benz Classe S. SL offre in aggiunta numerosi contenuti specifici AMG con cinque stili di visualizzazione. Le voci di menu riservate a questo modello, come «AMG Performance» o «AMG TRACK PACE», sottolineano anch’esse il carattere sportivo.

Scocca: nuova architettura roadster con struttura in alluminio composito

Il modello SL del 2021 si basa su un’architettura 2+2 progettata completamente ex novo da Mercedes-AMG. L’autotelaio è una struttura leggera in alluminio composito, costituita da uno spaceframe autoportante in alluminio. Questo tipo di costruzione garantisce la massima rigidità e crea quindi i perfetti presupposti per una dinamica di marcia precisa, un’ottima disposizione dei componenti e proporzioni sportive della carrozzeria. Proprio come per la prima SL del 1952, la nuova scocca è nata letteralmente da un foglio di carta bianco: non c’è un solo elemento che provenga dalla SL precedente o da un altro modello affine, come potrebbe essere AMG GT Roadster.

Lo scopo di questa architettura della scocca è realizzare la tipica Driving Performance AMG, con il focus sulla dinamica trasversale e longitudinale, e parallelamente soddisfare gli elevati requisiti di comfort e sicurezza. L’intelligente mix di materiali utilizzato per Nuova SL garantisce la massima rigidità a fronte di un peso contenuto. Ottimizzando le sezioni dei materiali e la forma dei componenti si è creato lo spazio necessario per una dotazione completa di equipaggiamenti per il comfort e la sicurezza e per la capote in tessuto. Tra i materiali figurano alluminio, magnesio, compositi in fibra e acciaio. Quest’ultimo è utilizzato ad esempio per il telaio del parabrezza, che funge da protezione anticapottamento insieme al sistema roll-bar, pronto a fuoriuscire come un lampo da dietro i sedili posteriori in caso di emergenza.

Rispetto alla Serie precedente, la rigidità torsionale della scocca è aumentata del 18 percento. La rigidità trasversale è del 50 percento superiore al già eccellente valore di AMG GT Roadster, mentre la rigidità longitudinale segna un 40 percento in più. Il peso della scocca nuda è di circa 270 chilogrammi. Grazie anche al baricentro basso, la struttura leggera garantisce una straordinaria dinamica di marcia.

Aerodinamica attiva: per un equilibrio perfetto e un’efficienza elevata

Uno degli obiettivi fondamentali su cui si è concentrato il lavoro di progettazione di Nuova SL è l’elevata efficienza aerodinamica, vale a dire un equilibrio perfetto tra bassa resistenza aerodinamica e portanza ridotta. Su questo versante, l’elegante roadster beneficia della profonda esperienza di Mercedes-AMG nel Motorsport e di numerosi elementi aerodinamici attivi sul frontale e sulla coda. Tutti gli elementi utilizzati per ottimizzare i flussi aerodinamici sono completamente integrati nel design degli esterni. Altri interventi di fino riducono il coefficiente di resistenza aerodinamica fino a un valore Cx di 0,31, che è un’ottima prestazione per una sportiva aperta.

L’aerodinamica di SL soddisfa le complesse aspettative in termini di stabilità di marcia, resistenza aerodinamica, raffreddamento e fruscio aerodinamico. A capote aperta o chiusa, il carattere della vettura e il suo comportamento su strada restano inalterati. L’equilibrio aerodinamico permette di disinnescare situazioni potenzialmente critiche, come una brusca manovra di scarto ad alta velocità.

Sistema di regolazione dell’aria AIRPANEL: per la prima volta sdoppiato

Il sistema di regolazione attivo dell’aria AIRPANEL è realizzato in due parti ed è un gioiello tecnologico sul fronte dell’aerodinamica. La prima parte utilizza le lamelle verticali nascoste dietro la griglia della presa d’aria inferiore, nella grembialatura anteriore. La seconda parte si trova dietro la griglia della presa d’aria superiore e dispone di lamelle orizzontali. Normalmente tutte le lamelle sono chiuse. In questa posizione si ha una minore resistenza aerodinamica e l’aria viene convogliata verso il sottoscocca per ridurre ulteriormente la portanza anteriore. Solo quando certi componenti raggiungono una determinata temperatura e il fabbisogno di aria di raffreddamento è particolarmente elevato, le lamelle si aprono (quelle del secondo sistema soltanto a partire da 180 km/h) e lasciano fluire la massima portata d’aria di raffreddamento verso gli scambiatori di calore.

Un altro componente attivo è lo spoiler posteriore estraibile, che è completamente integrato nel cofano del bagagliaio. Lo spoiler cambia posizione in base alle condizioni di marcia. Il software di controllo tiene conto di numerosi parametri: nel calcolo sono considerate la velocità di marcia, l’accelerazione longitudinale e trasversale e la velocità di sterzata. A partire da 80 km/h, lo spoiler assume cinque diverse posizioni angolari per ottimizzare la stabilità di marcia o ridurre la resistenza aerodinamica.

Il migliore comportamento di marcia si deve anche all’elemento aerodinamico attivo opzionale, che si nasconde nel sottoscocca a monte del motore. Si tratta di un profilo in carbonio, del peso di appena due chilogrammi circa, che interviene in funzione del programma di marcia AMG selezionato. A una velocità di 80 km/h il profilo fuoriesce automaticamente di circa 40 millimetri verso il basso. In questo modo si genera quell’effetto Venturi che contribuisce ad incollare l’auto alla strada e riduce la portanza sull’asse anteriore. Il conducente si accorge di questo effetto positivo quando sterza: SL si lascia guidare in modo ancora più preciso nelle curve e mantiene ancora meglio la traiettoria.

Per SL sono disponibili cerchi in lega leggera da 19, 20 o 21 pollici, tutti ottimizzati sotto il profilo aerodinamico, che riducono la resistenza aerodinamica perché generano minori turbolenze. Particolarmente sofisticati sono i cerchi da 20 pollici con anelli aerodinamici in materiale sintetico, che contribuiscono anche ad abbassare il peso.

La capote: meno peso e baricentro più basso

Il posizionamento più sportivo di Nuova SL ha influito anche sulla scelta di una capote in tessuto a comando elettrico al posto del precedente tetto rigido ripiegabile in metallo. I 21 chilogrammi di peso in meno e il conseguente abbassamento del baricentro hanno effetti positivi sulla dinamica di marcia e sulla maneggevolezza. La piegatura a Z ottimizza gli spazi, riduce il peso e permette di rinunciare al tradizionale coperchio del vano di alloggiamento della capote. Con la capote completamente aperta, la centina anteriore va a chiudere perfettamente a filo. I progettisti sono anche riusciti nell’intento di conservare l’elevata idoneità all’uso quotidiano e l’esemplare comfort acustico. La capote è realizzata in tre strati, con un tappetino acustico in pregiato materiale da 450 g/m² inserito tra l’involucro esterno ben teso e il cielo rifinito con precisione.

Le manovre di apertura e chiusura durano appena 15 secondi circa e sono consentite fino a una velocità di 60 km/h. La capote si comanda dal gruppo di interruttori nella consolle centrale o dal touchscreen multimediale, dove un’animazione mostra l’avanzamento della manovra.

Motore, cambio e trazione integrale: grande varietà con la gamma più ampia di sempre

Nuova SL si presenta alla data del lancio con il V8 biturbo AMG da 4,0 litri in due livelli di potenza. I propulsori sono costruiti a mano secondo il principio “one man, one engine” nello stabilimento centrale di Affalterbach. Sul modello top di gamma SL 63 4MATIC+ (consumo di carburante combinato 12,7-11, 8 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 288-268 g/km)[1] il motore eroga 430 kW (585 CV) e mette a disposizione una coppia massima di 800 Nm sull’ampia fascia di regime compresa tra 2.500 e 4.500 giri/min. L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in appena 3,6 secondi, la velocità massima è di 315 km/h. A bordo di SL 55 4MATIC+, che non sarà commercializzata in Italia (consumo di carburante combinato 12,7-11,8 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 288-268 g/km) il V8 dispensa 350 kW (476 CV) di potenza e 700 Nm di coppia massima. Lo sprint da 0 a 100 km/h è assolto in 3,9 secondi, mentre la velocità massima è di 295 km/h.

Per l’impiego del propulsore a bordo di SL è stata adottata una nuova coppa dell’olio, gli intercooler sono stati riposizionati ed è stato aggiunto anche uno sfiato attivo del basamento. I condotti di aspirazione e di scarico sono stati ottimizzati per rendere ancora più efficiente il ricambio dei gas ed è stata maggiorata la conduzione dei gas di scarico per la scatola del catalizzatore e il filtro antiparticolato. La maggiore potenza di SL 63 4MATIC+ è stata ottenuta dai progettisti soprattutto aumentando pressione di sovralimentazione e portata d’aria e modificando il software del motore. Nel complesso l’otto cilindri si rivela entusiasmante per la straordinaria erogazione di potenza, con una spinta poderosa in tutte le gamme di regime, cui fa riscontro la massima efficienza possibile a favore di valori di consumo e di emissione contenuti.

Ibrida Performance in arrivo

Più avanti SL sarà disponibile anche in potente versione ibrida Performance. La strategia propulsiva AMG E PERFORMANCE intende offrire una catena cinematica elettrificata che incrementi ulteriormente la dinamica di marcia, pur restando al contempo estremamente efficiente.

Frizione a bagno d’olio per il cambio

Il cambio 9G SPEEDSHIFT MCT AMG coniuga un’esperienza emozionale nei cambi marcia con l’estrema rapidità degli innesti ed è settato per soddisfare in modo specifico le esigenze di Nuova SL. Il convertitore di coppia è sostituito da una frizione a bagno d’olio, che fa risparmiare peso e, grazie alla minore inerzia di massa, ottimizza il tempo di risposta ai comandi dell’acceleratore, in particolare negli scatti e nelle variazioni di carico.

Più trazione e stabilità di marcia: trazione integrale 4MATIC+ Performance AMG completamente variabile

Per la prima volta nei suoi quasi 70 anni di storia, SL è disponibile con quattro ruote motrici. La trazione integrale 4MATIC+ Performance AMG è di serie per entrambi i modelli V8. L’intelligente sistema combina i vantaggi di diversi sistemi di trazione: la ripartizione completamente variabile della coppia tra asse anteriore e asse posteriore assicura una trazione perfetta nelle situazioni limite. In più, il guidatore può fare affidamento su una grande stabilità e sicurezza di marcia in qualsiasi condizione.

Assetto e freni: asse anteriore a bracci multipli, sistema antirollio attivo e ottima decelerazione

Di serie, SL 55 4MATIC+ presenta un assetto RIDE CONTROL AMG di nuova concezione con sospensioni meccaniche attive, ammortizzatori in alluminio particolarmente efficienti e molle elicoidali in materiale leggero. Per la prima volta una vettura di serie di Mercedes-AMG monta un asse anteriore a cinque bracci, disposti completamente all’interno del cerchio. Questo accorgimento migliora notevolmente la cinematica. Anche sull’asse posteriore le ruote sono guidate da una struttura a 5 bracci.

Debutta a bordo di SL 63 4MATIC+ l’innovativo assetto ACTIVE RIDE CONTROL AMG con sistema antirollio idraulico attivo. La novità principale: le tradizionali barre stabilizzatrici trasversali meccaniche sono sostituite da elementi idraulici attivi, che compensano i movimenti di rollio di Nuova SL in poche frazioni di secondo. Il sistema migliora ulteriormente il comportamento in curva e le reazioni alle variazioni di carico, garantendo precisione, risposta al guidatore e il dinamismo tipico di AMG. Al contempo incrementa il comfort di guida in rettilineo e in presenza di ondulazioni del manto stradale.

I freni in materiale composito AMG ad alte prestazioni, di nuovo sviluppo, garantiscono valori di decelerazione eccellenti e una dosabilità precisa. L’impianto frenante convince per gli spazi di frenata ridotti, i tempi di risposta immediati nonché l’elevata stabilità, anche in presenza di forti sollecitazioni. I nuovi dischi dei freni compositi sono più leggeri e hanno un minore ingombro. Lo spazio così guadagnato può essere sfruttato per raffreddare meglio i freni. Un’altra novità è rappresentata dai fori direzionali: oltre a ridurre il peso e a migliorare la dissipazione del calore, questa soluzione convince anche per la risposta più rapida sul bagnato e per la migliore pulizia delle guarnizioni dopo le frenate.

Asse posteriore sterzante attivo: un connubio di agilità e stabilità

Per la prima volta nella sua lunga storia, SL è equipaggiata di serie con un asse posteriore sterzante attivo (HAL). In funzione della velocità, le ruote posteriori sterzano nella direzione opposta (fino a 100 km/h) o nella stessa direzione (oltre i 100 km/h) delle ruote anteriori. Il sistema asseconda così un comportamento agile e stabile al tempo stesso, conciliando due caratteristiche che senza l’asse posteriore sterzante sarebbero invece in contrapposizione. Tornano utili anche la migliore governabilità dell’auto nelle situazioni limite e il minore sforzo al volante, dal momento che il rapporto di trasmissione dello sterzo alle ruote anteriori è più diretto.

Sei programmi di marcia e AMG DYNAMICS: per variare l’assetto da confortevole a dinamico

I sei programmi di marcia DYNAMIC SELECT AMG – «Slippery», «Comfort», «Sport», «Sport +», «Individual» e «RACE» (di serie per SL 63 4MATIC+, inclusi nel pacchetto DYNAMIC PLUS AMG a richiesta per SL 55 4MATIC+) – consentono di passare da un assetto confortevole a un settaggio dinamico attraverso un’ampia gamma di sfumature. I singoli programmi di marcia offrono un’esperienza di guida personale, che risponde con precisione alle diverse condizioni di guida. I modelli SL dispongono anche di AMG DYNAMICS, un equipaggiamento collegato ai programmi di marcia DYNAMIC SELECT AMG. Questo sistema di regolazione della dinamica di marcia integrato amplia le funzioni stabilizzanti dell’ESP® mediante interventi mirati a garantire una maggiore agilità nella regolazione della trazione integrale, nella linea caratteristica dello sterzo e nelle funzioni supplementari dell’ESP®. Nelle curve affrontate ad andatura sportiva, per esempio, un breve intervento frenante sulla ruota posteriore interna alla curva determina una coppia di imbardata ben definita intorno all’asse verticale della vettura, per sterzate agili e precise. La configurazione oscilla tra la massima stabilità e la massima dinamicità.

Gamma di equipaggiamenti SL: ampia varietà per un look personalizzato

Gli equipaggiamenti e i numerosi optional offrono ampie possibilità di personalizzazione dell’auto per soddisfare i desideri più disparati dei clienti, che possono spaziare tra un’impronta più sportiva e un’eleganza superiore. Con dodici tonalità di vernici (tra cui le due in esclusiva per SL, hyperblue metallizzato e grigio Monza magno MANUFAKTUR), tre varianti cromatiche per il tetto e numerosi design nuovi per i cerchi, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Per accentuare ulteriormente l’aspetto dinamico o elegante sono disponibili tre pacchetti di design per gli esterni. SL 55 4MATIC+ monta di serie cerchi in lega leggera AMG da 19 pollici a razze, a scelta in color argento o nero opaco. SL 63 4MATIC+ dispone di cerchi in lega leggera AMG da 20 pollici a 5 doppie razze. L’offerta di cerchi comprende complessivamente nove versioni, tra cui due da 20 pollici con aerodinamica ottimizzata, nel design a 5 doppie razze o a razze. La gamma si completa con i cerchi in lega leggera AMG da 21 pollici a 10 razze e con i cerchi fucinati AMG da 21 pollici a 5 doppie razze, entrambi disponibili in due varianti cromatiche.

Sistemi di assistenza alla guida e MBUX: alleati intelligenti in background

Coadiuvati da una folta schiera di sensori, telecamere e radar, i sistemi di assistenza alla guida tengono sotto controllo il traffico e l’area circostante il nuovo roadster. Se necessario, questi aiutanti intelligenti possono intervenire nello spazio di un attimo. Come per le attuali generazioni di Mercedes Classe C e Classe S, il conducente è assistito da numerosi sistemi nuovi o ampliati, che lo affiancano nelle situazioni quotidiane per adeguare la velocità, regolare la distanza, sterzare e cambiare corsia. In caso di pericolo i sistemi lo aiutano a reagire a una collisione imminente in base alla situazione specifica. Il guidatore può vedere il funzionamento dei sistemi nella strumentazione, per la quale è stato adottato un nuovo concetto di visualizzazione.

Nella strumentazione il funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida è rappresentato in forma chiara e ben comprensibile con una vista a schermo intero. Il guidatore vi riconosce la sua auto, le corsie di marcia, le linee di demarcazione della carreggiata e gli altri utenti della strada, come vetture, furgoni e biciclette. Sulla base di questa rappresentazione ambientale vengono visualizzati lo stato e il funzionamento dei sistemi di assistenza. La nuova visualizzazione animata utilizza uno scenario 3D generato in tempo reale. Questa rappresentazione dinamica di alta qualità consente di cogliere il funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida attraverso la Realtà Aumentata.

Numerosi servizi di connettività

Il sistema di infotainment MBUX (Mercedes-Benz User Experience) permette di gestire numerose funzioni in modo intuitivo e di utilizzare molti servizi digitali di Mercedes me connect. Tra i suoi punti di forza ci sono i comandi intuitivi da touchscreen o con i pulsanti touch control sul volante, l’integrazione per smartphone di Apple CarPlay e Android Auto, l’impianto vivavoce via Bluetooth e l’autoradio digitale (DAB e DAB+). Con MBUX i clienti hanno subito accesso a servizi di connettività come Live Traffic Information. Nuova SL diventa però ancora più intelligente con il supporto di Mercedes me connect, che permette di utilizzare altre funzioni prima e dopo la marcia o durante il viaggio. Per abilitarle è sufficiente entrare nel portale Mercedes me, collegare il roadster con un account Mercedes me e accettare le Condizioni di utilizzo. La navigazione con Live Traffic Information e la comunicazione Car-to-X forniscono al cliente dati sul traffico in tempo reale, permettendogli di evitare le code e di risparmiare tempo prezioso. Mediante la comunicazione Car-to-X i veicoli collegati in rete si scambiano tra loro informazioni sulle condizioni di viabilità.

[1] I dati tecnici relativi a potenza, coppia, prestazioni su strada, consumo ed emissioni contenuti in questa pubblicazione sono provvisori e sono stati calcolati internamente sulla base dei metodi di certificazione di volta in volta applicabili. Non sono ancora disponibili valori certificati dal TÜV né un’omologazione del tipo CE o un certificato di conformità con valori ufficiali. Sono possibili differenze tra questi dati e quelli ufficiali.