Benetti al Superyacht Village col nuovo Motopanfilo 37m: connubio perfetto tra lo stile del brand e la tradizione Loro Piana Interiors [FOTO]

Al Superyacht Village del Fort Lauderdale International Boat Show, Benetti esporrà per la prima volta al pubblico americano il nuovo Motopanfilo 37M, risultato perfetto del connubio tra lo stile del brand e la tradizione Loro Piana Interiors

  • Massimo Sestini
    Massimo Sestini
  • SARGENTINI
    SARGENTINI
/
SportFair

Saranno tre, quest’anno, i superyacht Benetti in esposizione al Fort Lauderdale International Boat Show, il più grande salone al mondo con barche in acqua. Giunta alla 62esima edizione, la fiera, che si terrà dal 27 al 31 ottobre, è da sempre un appuntamento chiave per l’azienda perché l’attenzione che gli armatori americani dedicano a Benetti, guardando alla sua costante innovazione tecnologica, alla tradizione e all’eleganza del Made in Italy, attribuisce al mercato d’Oltreoceano un’importanza strategica.

Per la prima volta in USA, il nuovo Motopanfilo 37M, vero protagonista della scena, è l’esempio della classicità proiettata nel futuro. Uno yacht in composito sospeso nel tempo, che affonda le sue radici nel design delle navette Benetti degli anni ’60, di cui riprende l’eleganza gentile e raffinata. Nei suoi spazi ampi e luminosi, in costante contatto visivo col mare, Loro Piana Interiors ha inserito i tessuti classici dell’estate e del mare, primo fra tutti il lino, nei toni del bianco, del blu e del malachite, rivestendo completamente gli interni e parte degli esterni.

Ispirati alla tradizione nautica degli anni ’60 anche gli interni, ideati dallo studio Lazzarini Pickering Architetti che ha saputo coniugare a quel design soluzioni tecniche e stilistiche moderne. Le linee esterne sono di Francesco Struglia che, in collaborazione con Benetti, ha saputo riprendere lo stile di un tempo, congiungendo scafo e sovrastruttura in un unico elemento armonico in modo da dare al profilo, dai tagli netti e puliti, una forma allungata e austera. Tutte caratteristiche che sono valse al 37 metri il premio nella categoria Best Innovation ai World Yachts Trophies assegnati durante l’ultimo Cannes Yachting Festival.

Accanto al Motopanfilo 37M ci sarà Rebeca, la prima unità di Oasis 40M, il pluripremiato modello che ambisce, riuscendoci in pieno, a coniugare una vita a bordo dinamica e informale, in costante contatto col mare, con uno stile chic e ricercato. Questo yacht − che si è aggiudicato il premio come Best Layout e come Miglior Motoryacht dislocante nella sua categoria dimensionale ai World Superyacht Awards – è perfetto per chi vuole esplorare nuove mete, coccolato da un lusso informale. Con le sue linee esterne firmate dallo studio inglese RWD e gli interni disegnati dallo studio newyorkese Bonetti/Kozerski Architecture (vincitori del premio Interior Designer – House & Residential nell’ambito dei DNA Paris Awards 2021), Oasis 40M è la prima barca a proporre OASIS DECK, una spettacolare beach area multifunzione di 90 metri quadri, completamente aperta sul mare a pochi gradini dall’acqua. Si fa apprezzare per le ali apribili, che aumentano lo spazio disponibile a contatto con il mare ma al riparo dalle onde, per la magnifica piscina, integrata in una zona di coperta libera vicino al mare e all’interno dell’area, e per una visuale aperta a 270 gradi verso poppa, anche dal salone.

La plancia di comando di Oasis 40M è pensata come uno spazio polifunzionale con vetrate a tutta altezza e una postazione dal design futuristico da dove godere appieno della crociera.

Insieme ai due nuovi modelli in vetroresina, presente per la prima volta ad un salone nautico anche M/Y Bacchanal, custom yacht di 47 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio.

Le linee esterne, volutamente essenziali e slanciate, sono state curate dal cantiere. Gli interni sono stati realizzati in tandem da Mauricio Gómez de Tuddo, architetto scelto dall’armatore messicano al suo secondo Benetti, e dall’Interior Style Department di Benetti che hanno lavorato assicurando a questo progetto un’allure internazionale, ma con una forte impronta Made in Italy data dalla scelta di marchi come Minotti, Flexform, Giorgetti, Rimadesio, Poltrona Frau ed Exteta.

La continuità degli spazi, filo conduttore intorno al quale si sviluppa lo yacht, viene esaltata dai materiali: lo stile dei pavimenti esterni in teak riprende gli interni attraverso l’uso del parquet in wengé con doghe speciali larghe 60 mm nel salone principale, nel bagno dell’armatore, nella cabina del comandante e nella Sky Lounge. Contribuisce all’ariosità della barca anche il marmo Thassos nei bagni delle cabine ospiti: un materiale bianco, quasi cristallino che, ricoprendo pavimento, pareti e piatto doccia, crea un interessante contrasto con il granito nero scelto per i top.