Jake Paul vs Mayweather, un’operazione di marketing: nuovo tatuaggio e lancio di una linea di abbigliamento dopo la rissa [FOTO]

Jake Paul provoca, Floyd Mayweather risponde: la rissa di ieri puzza tanto di operazione di marketing, le prove sui social

/
SportFair

Da ieri sera girano sul web le immagini di Floyd Mayweather che aggredisce Jake Paul. Un episodio davvero folle, che in pochissimo tempo è diventato virale, ma che puzza di farsa.

I fatti

Ieri, ad un mese dal ritorno sul ring di Floyd Mayweather, che il 6 giugno sfiderà Logan Paul, i due sfidanti si sono ritrovati uno di fronte all’altro nel giorno della conferenza stampa pre-match.

Era presente all’evento anche Jake Paul, fratello di Logan, che non ci ha pensato due volte prima di stuzzicare e provocare Mayweather. Quando il pugile statunitense era sul ‘palco’, infatti, Jake lo ha interrotto per un commento sulle sue sneakers, ma è ciò che è avvenuto a margine della conferenza che ha creato il caos.

Jake Paul e Mayweather sono stati protagonisti di un duro faccia a faccia, terminato con lo youtuber che ha rubato il cappellino indossato dal fighter statunitense. Mayweather non ci ha visto più e si è subito scagliato contro Jake Paul, dando vita ad una rissa clamorosa.

Operazione di marketing

In moltissimi, già guardando le immagini diventate virali sui social, non sono rimasti del tutto convinti dalla vicenda. I protagonisti non sono riusciti ad essere troppo credibili, mettendo tanti dubbi tra gli spettatori.

Oggi, a confermare che l’episodio di ieri è stata tutta un’operazione di marketing, per far crescere il giro di soldi attorno all’evento del prossimo mese, è stato Jake Paul stesso.

Lo YouTuber ha infatti postato diverse cose sui social che hanno confermato in qualche modo che si è trattato di una vera e propria farsa. Prima di tutto, Jake Paul ha pubblicato le foto di un suo nuovo tatuaggio: “gotcha hat” (ho preso il cappello), si legge sul nuovo tattoo, la scritta accompagna il disegno stilizzato di un cappellino.

Ma non finisce qui: Jake Paul ha infatti condiviso nelle sue Storie Instagram una nuova linea di abbigliamento che si chiama proprio “gotcha hat”. Si tratta di cappellini, felpe, magliette, ma anche tazze ed adesivi, bianchi o neri, dove figura la scritta “gotcha hat”.

Una scenetta dunque decisa a tavolino per lanciare la nuova linea di abbigliamento e accessori e per creare interesse sull’incontro del prossimo mese.