Holocene, il pendente di Nove 25 che contrappone sacralità e ancestralità [FOTO]

Holocene, la collana di Matteo Nangeroni, fondatore di The White Whale tattoo Society, in collaborazione con Nove 25

  • Sem Tebaldi
    Sem Tebaldi
/

L’olocene è l’epoca geologica più recente, segnata dal decadimento dell’isotopo radioattivo del carbonio C14. Segna dunque di fatto l’era moderna, che fornisce e sostenta climaticamente i primi insediamenti umani, lo sviluppo esponenziale delle specie animali marine e terrestri. Matteo Nangeroni, fondatore di The White Whale tattoo Society, nel momento in cui ha ideato la collana “Holocene” ha concettualmente contrapposto la sacralità e l’ancestralità. Un’immagine sacra, onirica che disegnandola ha trasmesso tutta la sua grandezza, a cui ha voluto unire il simbolo più antico della religione, il corpo di cristo in un’immagine iconica e infinita. Esse insieme vogliono nell’immaginario dell’artista rappresentare quello che per lui è sacro: la creatura più antica, più grande, rimasta invariata durante tutto il periodo moderno dell’olocene (pari a 11.700 anni) e il crocifisso che ha segnato l’epoca moderna in termini di fede, miscredenze, guerre e conflitti negli ultimi 2021 anni.

Esiste un prima e dopo Cristo, questa separazione vale anche per le creature che popolavano il nostro pianeta prima di noi? Ha influito sul loro regolare ciclo di vita? Questa domanda ancestrale se l’è posta l’artista, coinvolgendo nel suo processo creativo anche Nove25 per la realizzazione di un pendente dallo stile unico.

Info prodotto

NOVE25, collana pendente Holocene in argento 925 bagnato in oro 18k. € 230,00.