Katarzynka, un biscotto di pan di zenzero come mascotte agli Europei Indoor di atletica: Torun città del panpepato [FOTO]

Kararzynka è la mascotte degli Europei di Torun 2021 di atletica leggera: ecco perchè è stato scelto un biscotto di pan di zenzero

  • Foto di Tytus Zmijewski/ Ansa
    Foto di Tytus Zmijewski/ Ansa
  • Foto di Tytus Zmijewski/ Ansa
    Foto di Tytus Zmijewski/ Ansa
  • Foto di Tytus Zmijewski/ Ansa
    Foto di Tytus Zmijewski/ Ansa
  • Foto di Tytus Zmijewski/ Ansa
    Foto di Tytus Zmijewski/ Ansa
  • Foto di Tytus Zmijewski/ Ansa
    Foto di Tytus Zmijewski/ Ansa
  • Foto di Frank Rumpenhorst/ Epa/ Ansa
    Foto di Frank Rumpenhorst/ Epa/ Ansa
  • Foto di Darek Delmanowicz/ Epa/ Ansa
    Foto di Darek Delmanowicz/ Epa/ Ansa
/

Manca davvero poco ormai agli Europei Indoor di atletica leggera 2021. La rassegna continentale si svolgerà a Torun: la Polonia è per la seconda volta organizzatrice di questo evento, dopo i campionati del 1975 a Katowice. Si tratta di una delle competizioni chiave del calendario sportivo d’Europa, che si svolge dal 1970, quando si tenne l’evento inaugurale in Austria, con tantissimi atleti, oltre 600, che si sfideranno per andare a caccia delle medaglie più preziose.

Le gare della 36a edizione degli Europei di Atletica si svolgeranno dal 4 al 7 marzo alla Torun Arena dove, ogni giorno, sarà presente la mascotte dell’evento.

LEGGI ANCHE: Padre marine e origini americane: Marcell Jacobs, la freccia azzurra che vuole prendersi ‘Torun 2021’

Katarzynka

mascotte-mkatarzynka-pan-di-zenzero-torun-2021
Foto di Tytus Zmijewski/ Ansa

E’ questo il nome della mascotte degli Europei indoor di atletica leggera. Si tratta di un biscotto di pan di zenzero, che ha già fatto la sua comparsa in diversi eventi di atletica ed è stata presentata lo scorso anno al fianco di Marcin Lewandowski, tre volte campione europeo indoor e bronzo ai mondiali del Qatar 2019, nominato ambasciatore dell’evento.

mascotte-mkatarzynka-pan-di-zenzero-torun-2021
Foto di Tytus Zmijewski/ Ansa

Perchè Katarzynka? Il nome deriva da una fornaia divenuta famosa a Torun per aver inventato, per sbaglio, la famosa forma di biscotti di pan di zenzero. La donna, a seguito di un’infornata, ‘inventò’ la forma a sei cerchi uniti tra loro. Un’invenzione involontaria a dire il vero, perchè i sei cerchi si unirono durante la cottura, ma ciò che ne venne fuori rimase nella storia e viene prodotto ancora oggi, come biscotto tipico di pan di zenzero, la forma più famosa del pierniki.

Perchè il pan di zenzero

Foto di Frank Rumpenhorst/ Epa/ Ansa

In tanti si domanderanno sicuramente il significato della mascotte. A spiegare la scelta degli organizzatori è stata Mariola Soczyńska, Responsabile del Dipartimento Sport e Ricreazione: “noi, gli abitanti di Toruń, sappiamo certamente che siamo meglio identificati da Niccolò Copernicus e dai pan di zenzero, ma per la scelta della mascotte abbiamo utilizzato i questionari e le consultazioni multiple. Katarzyna ci promuoverà in altri eventi atletici nell’Arena Torun come la Copernicus Cup o i Campionati Nazionali Indoor“.

La città  medievale di Torun è famosissima per il suo pan di zenzero, la cui storia è lunga 700 anni. Nel primo documento in cui si fa riferimento al pan di zenzero di Torun, che risale al 1380, si parla di un pane speziato al gusto di miele, davvero speciale, prodotto dal pasticcere Mikolaj Czan.

Foto di Darek Delmanowicz/ Epa/ Ansa

Pierniki, è questo il nome polacco del pan di zenzero, che deriva dalla parola polacca pierna, ovvero pepe, ingrediente base dolce tipico di Torun. Ma perchè il pan di zenzero è nato a Torun? Nella città, grazie al suo contesto geografico, erano facilmente reperibili tutti gli ingredienti fondamentali per la realizzazione del pierniki, tra campi coltivati, allevamenti di api. Per quanto riguarda le spezie, invece, la posizione di Torun, che si trovava lungo le rotte commerciali, consentiva alla popolazione di entrare in possesso delle spezie provenienti dall’oriente. Queste, però, costavano molto e per questo motivo il pan di zenzero era considerato un bene di lusso.

Nella città polacca si respira pan di zenzero per le strade, grazie ai tantissimi negozi che lo producono ma anche grazie al fantastico Museo vivente di Pan di Zenzero, il Muzeum Piernika, un museo interattivo, che si trova al centro di Torun e dove i visitatori possono assistere a spettacoli ma anche essere coinvolti in seminari sulla preparazione del panpepato.

E’ possibile infatti, sotto la guida di un mastro fornaio, mettere le mani in pasta, preparare il pan di zenzero con le proprie mani prima di proseguire la visita del museo, dove è possibile trovare anche antichi macchinari per l’impasto e bellissimi stampi in legno intagliato.