/

La SF90 Spider, prima spider PHEV di serie del Cavallino Rampante, si pone come nuovo riferimento in termini di performance e innovazione rispetto alla gamma Ferrari e alla produzione dell’intero settore automotive.

La vettura eredita dalla SF90 Stradale la sua impostazione estrema e le sue prestazioni da primato, riuscendo nell’impresa di incrementarne il piacere di guida e la fruibilità grazie all’ultima versione del tetto rigido ripiegabile RHT. La SF90 Spider è quindi l’auto ideale per tutti coloro che aspirano al massimo livello di tecnologia senza rinunciare alla versatilità e alle emozioni di guida en plein air. La SF90 Spider propone un’architettura ibrida plug-in in cui il motore endotermico è integrato a due motori elettrici all’anteriore, che costituiscono il sistema RAC-e (Regolatore Assetto Curva Elettrico), e uno al posteriore, derivante dall’esperienza maturata dal Cavallino Rampante in Formula 1 e che ne eredita il nome MGUK (Motor Generator Unit, Kinetic).

La sinergia tra motore endotermico e motori elettrici permette di raggiungere la potenza massima di 1000 cavalli e di posizionare la SF90 Spider al vertice della categoria e della gamma della Casa di Maranello. Presentata nell’inedita e esclusiva colorazione giallo Montecarlo, la nuova SF90 Spider arriverà sul mercato europeo nel secondo trimestre del 2021 al prezzo di 473 mila euro. Il nuovo bolide del Cavallino è dotato di un V8 turbo che eroga 780 Cv abbinato a tre motori elettrici (220 Cv), due direttamente collegati alle ruote anteriori, mentre per quanto riguarda il terzo, questo è piazzato nella zona posteriore tra motore termico e cambio 8 rapporti doppia frizione. L’auto scatta da 0 a 100 km/h in 2,5 secondi e ‘brucia’ lo 0-200 in 7 secondi.