/

Foot Locker in Europa presenta la sua ultima campagna che ha come protagonisti due changemaker fautori della personalità e di un futuro più illuminato per le loro comunità e non solo. La campagna rappresenta la seconda fase della nuova piattaforma del brand ‘Shoes Don’t Change the World. You Do’ (‘Le scarpe non cambiano il mondo. Tu sì’) che celebra la gioventù moderna impegnata a trasformare il mondo in un luogo migliore. La piattaforma riconosce che c’è voglia di cambiamento e dimostra lealtà verso il suo pubblico con l’ultima campagna che celebra due autorevoli talenti che cercano di realizzare il cambiamento attraverso le loro voci.  La nuova campagna è la continuazione dell’impegno di Foot Locker a lavorare a fianco della community di giovani e a supportarla mentre lotta per creare un futuro migliore.

Per realizzare questa storia Foot Locker ha collaborato nel Regno Unito con Abisha e Jordan Charles, ed Elijah Enwerem di appena 7 anni, alla creazione di video che aiutino la generazione Z ad avere fiducia in se stessa e a superare le difficoltà. I video, diretti da Salim Adam, sono incentrati su storie uniche con una trama comune e parlano della necessità di essere visibili e se stessi. Lo slogan della campagna, ‘Shoes Don’t Change the World, Being Yourself Does’ (Le scarpe non cambiano il mondo, essere se stessi sì), incoraggia la generazione più giovane ad accettarsi e a trovare la fiducia necessaria a superare l’ansia di tornare a scuola.

Abisha è un’eccentrica musicista e cantautrice che abita a Londra ed è cresciuta nel Devon e compie con passione la sua missione di incoraggiare il suo pubblico ad accettare le proprie diversità con fermezza e coraggio. A scuola si sentiva come un pesce fuor d’acqua e, in quanto donna nera ed eccentrica, aveva pochi modelli a cui ispirarsi. L’amore per la scrittura e la capacità di trasformare pensieri e sentimenti in canzoni sono la sua terapia e sono da sempre il suo modo di esprimere il suo vero essere. Oggi Abisha scrive canzoni che parlano di quello che aveva bisogno di sentire mentre cresceva; la campagna mette in risalto la sua capacità di accettarsi come è veramente e la sua missione di aiutare gli altri a fare lo stesso attraverso la sua musica.

Jordan, modello e presentatore, usa la voce per celebrare l’albinismo e sensibilizzare il pubblico sull’importanza di avere una rappresentanza migliore. Jordan aveva 5 anni quando un ragazzino a scuola lo chiamò fantasma. Quel ragazzino non aveva mai visto un albino e nemmeno Jordan. Per tutta la vita Jordan ha dovuto spiegare cos’è l’albinismo e la campagna dà risalto alla sua storia ricca di ispirazione, che lo ha visto irrompere nel mondo dei modelli per ottenere la rappresentanza che non ha mai avuto. Nelle immagini e nei video della campagna compare anche Elijah, ‘pupillo’ di Jordan di soli sette anni.

Per dare più forza alla rappresentanza per la quale stanno lottando, Foot Locker collabora con TONL offrendo speciali fotografie stock alla collezione esistente a supporto dell’impegno comune. TONL è un’organizzazione il cui obiettivo è quello di trasformare la fotografia stock mostrando immagini di persone di ogni parte del mondo e raccontando le loro storie. La celebrazione dell’unicità e lo stimolo a cambiare lo status quo delle immagini stock puntano a incoraggiare le persone a fare lo stesso e sono in linea con l’impegno di Foot Locker verso la rappresentanza e la costruzione di un mondo migliore e più illuminato.

Carmen Seman, VP, Marketing di Foot Locker in Europa, commenta: “Questa campagna è un’estensione della nostra piattaforma ‘Shoes Don’t Change the World. You Do.’, simbolo del nostro impegno a realizzare un cambiamento a lungo termine per i giovani d’oggi. I talenti che abbiamo scelto per rappresentare la campagna ‘Back to School’ sono veri protagonisti del cambiamento; è meraviglioso vedere le iniziative che hanno avviato per dare voce ai problemi che affliggono le rispettive comunità. L’impegno del nostro brand è quello di essere un alleato dei giovani, aiutandoli a realizzare i cambiamenti necessari a rendere il mondo un luogo migliore e consentendo loro di usare la nostra piattaforma per lottare per le cose che più contano”.

Carren O’Keefe, Executive Creative Director AnalogFolk: “Quando vediamo che gli altri non sono come noi, ci chiediamo cosa c’è che non va in noi, mentre in realtà la nostra diversità è la nostra forza. Per questo ci è sembrato così importante raccontare la storia di Abisha e Jordan, ma anche collaborare con Foot Locker e TONL per aiutarli ad amplificare il più possibile la loro rappresentanza”.

Affinché le generazioni più giovani siano pronte ad affrontare il futuro e un nuovo anno scolastico, il 24 agosto Foot Locker presenterà, on-line e in-store, una nuova collezione che comprende alcune versioni esclusive dei suoi modelli di maggior successo, tra cui Nike Air Force 1, adidas Superstar e TN 1.