/

Savoir-faire, attenzione alla qualità, tecnica rappresentano quel connubio unico che permette ogni giorno a Sanlorenzo di puntare verso il futuro in un percorso inarrestabile, espressione di una costante tensione verso l’innovazione, per rispondere alle richieste della propria clientela.

Una cultura del progetto che racconta una precisa identità creativa e che ha permesso all’azienda di dare vita al nuovo superyacht 62Steel, la cui prima unità è stata appena varata nell’imponente cantiere di La Spezia.

Con una lunghezza fuori tutto di 61,50 metri, un baglio massimo di 11,90 metri, una stazza di 1200 tonnellate lorde e cinque ponti, il nuovo Sanlorenzo 62Steel propone soluzioni sorprendenti che puntano a definire nuovi standard nel settore dei superyacht in metallo.

Una proposta dal design elegante e senza tempo dalle linee sobrie e armoniche che grazie ad ampi volumi, un layout innovativo ed avanzate tecnologie garantisce eccezionale comfort e vivibilità a bordo, mai vista su modelli delle stesse dimensioni.

Un concept unico che si traduce negli incredibili spazi del vasto e sontuoso appartamento dell’armatore, a cui viene dedicato l’intero ponte Upper, dell’ampio salone principale e del maestoso Beach Club sul Lower deck.

Tra gli elementi caratterizzanti il progetto del 62Steel, l’appartamento dell’armatore si estende per ben 210 mq di cui 97 mq coperti articolati in zona notte, studio, due spaziosi bagni e la walk-in dressing room e 123 metri quadri all’aperto a prua del ponte superiore, l’Owner Deck.

Il 62Steel è stato progettato dall’ufficio tecnico e dall’ufficio stile di Sanlorenzo che hanno sviluppato un superyacht dalla linea ribassata e filante a cui si è aggiunto il contributo degli Architetti Francesco Paszkowski  e Margherita Casprini che hanno firmato gli interni di questa prima unità.

Tre le unità già in costruzione, la prima appena varata, la seconda in consegna nel mese di aprile 2021 e la terza con consegna prevista ad inizio 2023.