/

“La seconda generazione delle nostre sportive compatte è completa. Con il debutto di queste due nuove Stelle high performance ora anche la gamma di GLA può vantare il nuovo, potentissimo, quattro cilindri turbo già presente sul resto della famiglia, fissando inediti standard di riferimento nel segmento. Inoltre, il nuovo GLA 45 non è solo molto più dinamico, ma anche più idoneo all’uso quotidiano rispetto al modello precedente, rivolgendosi a un cliente che ama lo sport e il tempo libero”, ha affermato Tobias Moers, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Mercedes-AMG GmbH.

Una novità che contribuisce in larga misura a rendere incomparabile l’esperienza di guida è la trazione integrale attiva e completamente variabile 4MATIC+ Performance AMG, un sistema capace di ripartire la forza in modo selettivo tra le due ruote posteriori, grazie all’AMG TORQUE CONTROL. La forza motrice viene distribuita con estrema flessibilità e in proporzioni variabili tra la ruota posteriore sinistra e quella destra in base alla situazione di marcia, per garantire la migliore trazione possibile su qualunque fondo stradale e con qualsiasi tipologia di percorso. Questo è reso possibile dal nuovo differenziale al ponte posteriore, dotato di due frizioni a dischi multipli che trasferiscono il flusso di forza a ciascuna ruota posteriore in modo selettivo.

Nuovo quattro cilindri turbo ad altissima potenza

Con una potenza massima di 310 kW (421 CV), il motore Mercedes-AMG da 2,0 litri completamente riprogettato è attualmente il quattro cilindri turbo costruito per la produzione in grande serie più potente al mondo. Mercedes-AMG supera così di 30 kW (40 CV) il suo predecessore. Anche la coppia massima è passata da 475 a 500 Nm.

Il quattro cilindri garantisce la massima agilità in due livelli di potenza: 310 kW (421 CV) per la versione AMG S e 285 kW (387 CV) per il modello base. Per accelerare da 0 a 100 km/h le nuove sportive compatte impiegano tempi da record: GLA 45 S 4MATIC+ assolve il compito in appena 4,3 secondi, seguito a ruota dal modello base GLA 45 4MATIC+ con 4,4 secondi. La velocità massima del modello base è limitata elettronicamente a 250 km/h, mentre la versione AMG S può accelerare fino a 270 km/h di primo impianto.

Al di là dei numeri, il nuovo motore convince anche per la risposta spontanea, ottenuta grazie all’accurata definizione dello sviluppo della coppia (“Torque shaping”): il valore massimo di 500 Nm (480 Nm nella versione base) è disponibile nell’intervallo tra 5.000 e 5.250 giri/min (4.750-5.000 giri/min nella versione base). Con questa taratura gli ingegneri AMG sono riusciti a ottenere un’erogazione di potenza simile a quella di un motore aspirato.

Dettagli costruttivi intelligenti per il motore

Il nuovo motore si distingue per una serie di dettagli progettuali intelligenti. Rispetto al quattro cilindri dei modelli 35, anch’esso montato trasversalmente, il nuovo motore è stato ruotato di 180 gradi attorno all’asse verticale. In altre parole: turbocompressore a gas di scarico e collettore di scarico si trovano dietro rispetto alla direzione di marcia, sul lato del divisorio dell’abitacolo. Quindi l’impianto di aspirazione è in posizione anteriore. Questa configurazione permette di realizzare un frontale il più possibile ribassato e quindi più aerodinamico, inoltre migliora nettamente il convogliamento dell’aria grazie a tragitti più corti e deviazioni ridotte di numero, sia sul lato di aspirazione che su quello di scarico.

Il turbocompressore a gas di scarico twin scroll abbina un tempo di risposta ottimale ai bassi regimi con un elevato incremento della potenza ai regimi più elevati. L’albero della girante del compressore e della turbina adotta per la prima volta cuscinetti volventi, che riducono al minimo l’attrito meccanico nel turbocompressore a gas di scarico. Questo può quindi reagire in modo ancora più spontaneo e girare più velocemente, fino a 169.000 giri/min. Con una pressione di sovralimentazione massima di 2,1 bar il quattro cilindri turbo da 2,0 litri si pone, anche sotto questo aspetto, al vertice del segmento. Grazie alla wastegate a comando elettronico (valvola di regolazione della pressione di sovralimentazione) è possibile regolare in modo ancora più preciso e flessibile la pressione di sovralimentazione e ottimizzare il tempo di risposta, soprattutto in fase di accelerazione con carico parziale. Nel processo si tengono in considerazione diversi parametri.

Iniezione a due stadi per una potenza ottimale

Per la prima volta il nuovo quattro cilindri ad alte prestazioni dispone di un’iniezione a due stadi. Nel primo stadio gli iniettori piezoelettrici particolarmente rapidi e precisi immettono il carburante nelle camere di combustione con una pressione massima di 200 bar. Questa operazione viene eseguita in parte più volte, e all’occorrenza è regolata dalla gestione del motore. Nel secondo stadio si aggiunge un’iniezione nel collettore di aspirazione con valvole elettromagnetiche, che serve a raggiungere l’elevata potenza specifica del motore. L’alimentazione di carburante a regolazione elettronica opera con una pressione di 6,7 bar. Sofisticato sistema di raffreddamento per motore, turbocompressore a gas di scarico e aria di sovralimentazione

Una potenza elevata richiede un sistema di raffreddamento del motore che sia all’altezza della situazione. Qui il sistema è stato studiato in modo tale da poter raffreddare la testata cilindri e il basamento a livelli di temperatura diversi. Questa misura innovativa consente di raffreddare la testata cilindri per garantire la massima potenza in un punto di accensione efficiente e di riscaldare il basamento per ridurre l’attrito interno al motore. Il raffreddamento della testata cilindri è assicurato da una pompa dell’acqua meccanica, mentre il raffreddamento del basamento è affidato a una seconda pompa dell’acqua ad alte prestazioni elettrica. Dopo l’avviamento a freddo, questa pompa rimane passiva finché il motore non si scalda. Durante l’esercizio viene poi regolata dalla centralina di comando del motore in modo tale che il basamento sia sempre raffreddato in funzione del fabbisogno.

Produzione artigianale digitale e intelligente: «One Man, One Engine»

Il nuovo motore viene montato rigorosamente a mano. Nello stabilimento di produzione di motori AMG presso la sede di Affalterbach è stata realizzata una linea di produzione di nuova concezione, con la quale Mercedes-AMG ha portato il principio «One Man, One Engine», insieme all’industria 4.0, in una dimensione innovativa, caratterizzata dalle più moderne conoscenze dell’ergonomia, del flusso di merci, della garanzia di qualità, della sostenibilità e dell’efficienza. In vista dell’implementazione dell’industria 4.0, anche lo stabilimento AMG persegue la visione della produzione intelligente, che si distingue per alta flessibilità, trasparenza e alta efficienza. Questo modo di operare assicura e incrementa la qualità dei motori e dei processi produttivi, introducendo tecnologie innovative e digitali.

Agile cambio a doppia frizione 8G SPEEDSHIFT DCT AMG

All’agilità e al dinamismo della vettura concorre anche il nuovo cambio a doppia frizione 8G SPEEDSHIFT DCT AMG a otto marce. I rapporti delle marce del cambio automatico offrono al guidatore un’accelerazione particolarmente brillante in tutte le gamme di velocità, oltre a tempi di innesto veloci e accoppiamenti ottimali nei passaggi alle marce superiori per il divertimento di guida tipico di AMG. A seconda del programma di marcia DYNAMIC SELECT AMG selezionato, il guidatore usufruisce di una specifica impostazione dell’assetto con diverse curve caratteristiche del pedale dell’acceleratore e del cambio.

La funzione RACE START, di serie, consente la massima accelerazione da fermo e insieme al livello sonoro con la parziale interruzione dell’accensione nel passaggio alla marcia superiore e con la funzione di doppietta automatica nel passaggio a quella inferiore. Anche l’efficienza è garantita, perché nel programma di marcia «Comfort» è attiva la funzione ECO start/stop, mentre la funzione sailing può essere selezionata nel programma di marcia «Individual».

Trazione integrale 4MATIC+ Performance AMG con AMG TORQUE CONTROL

La trazione integrale completamente variabile, disponibile di serie, è fondamentale per l’eccezionale dinamica di marcia. Il segreto si chiama AMG TORQUE CONTROL e si nasconde nel nuovo differenziale al ponte posteriore, che comprende due frizioni a dischi multipli a comando elettronico collegate ognuna con un albero di trasmissione dell’asse posteriore. In questo modo è possibile ripartire la forza motrice in modo continuo e variabile non solo tra asse anteriore e posteriore, ma anche in modo selettivo tra la ruota posteriore destra e quella sinistra. Tutto ciò garantisce una trazione ottimale in qualsiasi momento, anche quando le condizioni stradali sono difficili o se si affronta una curva a grande velocità, per esempio su circuito.

Regolazione elettromeccanica a risposta rapida

La regolazione della coppia motrice sull’asse anteriore e posteriore e tra le due ruote posteriori è elettromeccanica. I fattori che influiscono sulla ripartizione della coppia non sono soltanto la velocità di marcia, l’accelerazione trasversale e longitudinale e l’angolo di sterzata, ma anche la differenza di velocità tra le singole ruote, la selezione della marcia e la posizione dell’acceleratore. In confronto a un sistema elettroidraulico, la regolazione elettromeccanica offre soprattutto il vantaggio di incrementare la dinamica di marcia: ciò avviene in primo luogo grazie al comando delle lamelle più reattivo e indipendente dal regime lungo l’intera fascia di regolazione.

La regolazione della trazione integrale dipende dal programma di marcia o dalla modalità AMG DYNAMICS. Nelle impostazioni «Basic» e «Advanced» il sistema 4MATIC rimane in modalità «Comfort». Nelle impostazioni «Pro» e «Master» (di serie per la versione AMG S, comprese nel pacchetto DYNAMIC PLUS AMG a richiesta per il modello base), il sistema 4MATIC commuta sulla modalità «Sport» per incrementare l’agilità e innalzare ulteriormente i valori limite.

Organi meccanici del telaio specifici per un comportamento di marcia particolarmente dinamico

Il nuovo assetto AMG è alla base della stabilità direzionale nella marcia in rettilineo e del comportamento dinamico in curva con tendenza al rollio ridotta. Allo stesso tempo è stato possibile incrementare il comfort rispetto al modello precedente. L’armonizzazione tra dinamica longitudinale e trasversale è perfetta. Tutti i componenti per la guida delle ruote sono stati completamente rivisitati al fine di ottenere un aumento dell’accelerazione trasversale massima a fronte di un facile controllo della vettura nelle situazioni limite.

Sull’asse anteriore viene adottata una struttura McPherson. La guida delle singole ruote è affidata a un braccio trasversale, collocato sotto il centro ruota, a un montante telescopico e a un tirante trasversale. La speciale geometria degli assi riduce le influenze della trazione sullo sterzo, per garantire un comfort elevato e un’agile manovrabilità. Il nuovo braccio trasversale in alluminio riduce le masse non sospese, consentendo così una risposta più sensibile delle sospensioni. Le pinze radiali dei freni anteriori sono imbullonate: una tecnologia ripresa dal Motorsport che aumenta la stabilità. Il supporto dell’asse anteriore presenta un attacco rigido che rinforza ulteriormente la parte anteriore della vettura.

Anche l’asse posteriore a 4 bracci è collegato in modo rigido alla carrozzeria per mezzo di un supporto che limita molto la torsione. Ogni ruota posteriore presenta tre bracci trasversali e un braccio longitudinale con supporti specifici. Questa struttura garantisce stabilità di marcia e agilità eccellenti.

Sospensioni attive RIDE CONTROL AMG con tre modalità

Con le sospensioni attive RIDE CONTROL AMG il guidatore può scegliere tra tre diverse regolazioni dell’assetto, che spaziano da una taratura confortevole a una più sportiva. Il sistema è completamente automatico: a seconda della situazione di marcia, la forza di smorzamento si adegua per ogni ruota alle condizioni stradali e di guida. La variazione avviene in pochi millisecondi e in progressione lineare entro un’ampia mappatura. Di conseguenza comfort di rotolamento e agilità aumentano in egual misura.

Impianto frenante ad alte prestazioni con ottime proprietà anti-fading

L’impianto frenante ad alte prestazioni assicura ottime proprietà anti-fading e brevi spazi di frenata. Il modello base adotta sull’asse anteriore pinze fisse monoblocco a 4 pistoncini e dischi dei freni da 350 x 34 millimetri, e sull’asse posteriore pinze a pugno a 1 pistoncino e dischi dei freni da 330 x 22 millimetri. I dischi sono autoventilanti e forati, per dissipare meglio il calore e prevenire il fading anche in condizioni estreme. Le pinze freno grigie hanno la scritta bianca «AMG».

La versione AMG S e il modello base con pacchetto AMG DYNAMIC PLUS (a richiesta) adottano un impianto frenante di dimensioni ancora maggiori, con pinze fisse a 6 pistoncini e dischi dei freni da 360 x 36 millimetri sull’asse anteriore. Le pinze dei freni sono verniciate in rosso con logo AMG nero.

Sterzo con speciale cremagliera e rapporto di trasmissione variabile

Lo sterzo parametrico elettromeccanico AMG, con servoassistenza in funzione della velocità, ha un comportamento diretto in curva che favorisce uno stile di guida sportivo. Ha una speciale cremagliera con rapporto di trasmissione variabile e due curve caratteristiche: a seconda del programma di marcia impostato dal guidatore trasmette una sensazione di guida sportiva e rigida o più confortevole. Il supporto rigido con telaio integrale collega ancora meglio lo sterzo alla carrozzeria, aumentando la precisione di sterzata.

Ampia varietà di programmi di marcia

I sei programmi di marcia DYNAMIC SELECT AMG «Slippery», «Comfort», «Sport», «Sport+», «Individual» e «RACE» (di serie per la versione AMG S, compreso nel pacchetto DYNAMIC PLUS AMG a richiesta per il modello base) consentono di passare da un assetto confortevole a uno molto dinamico attraverso un’ampia gamma di sfumature. Per farlo vengono modificati numerosi parametri.

  • Trazione: curva caratteristica del pedale dell’acceleratore, tempi e punti di innesto nelle impostazioni «Reduced», «Moderate», «Sport» o «Dynamic»
  • AMG DYNAMICS: funzioni per l’agilità, come regolazione della trazione integrale, linea caratteristica dello sterzo e funzioni ESP® nelle impostazioni «Basic», «Advanced», «Pro» o «Master» (di serie per la versione AMG S, compresa nel pacchetto DYNAMIC PLUS AMG a richiesta per il modello base)
  • Assetto: nelle impostazioni «Comfort», «Sport», «Sport +»
  • Impianto di scarico: sound e relative funzioni nei livelli «Balanced» o «Powerful»

Più agilità a fronte di una maggiore stabilità con AMG DYNAMICS

GLA 45 4MATIC+ dispone dell’AMG DYNAMICS, un equipaggiamento inserito nell’ambito dei programmi di marcia DYNAMIC SELECT AMG. Questo sistema di regolazione dell’agilità integrato amplia le funzioni stabilizzanti dell’ESP® mediante interventi mirati sulla regolazione della trazione integrale, sulla linea caratteristica dello sterzo e sulle funzioni supplementari dell’ESP®, tutti intesi a migliorare l’agilità. Nelle curve affrontate ad andatura sportiva, per esempio, un breve intervento frenante sulla ruota posteriore interna alla curva determina una coppia di imbardata ben definita intorno all’asse verticale della vettura, per sterzate agili e precise.

La configurazione oscilla tra la massima stabilità e la massima dinamicità. Quando si seleziona un programma di marcia, sul display multimediale viene visualizzato il nuovo simbolo AMG DYNAMICS con la caratteristica corrispondente.

  • «Basic» è associato ai programmi di marcia «Slippery» e «Comfort». Qui queste sportive compatte vantano un comportamento di marcia molto stabile con un elevato controllo d’imbardata.
  • «Advanced» si attiva invece nel programma «Sport». I modelli 45 risultano molto ben bilanciati. Il controllo d’imbardata ridotto, il minor angolo di sterzata richiesto e la maggiore agilità supportano le manovre dinamiche, ad esempio su strade extraurbane tortuose.
  • «Pro» (abbreviazione di «Professional») è associato al programma «Sport+». In questa modalità il guidatore viene supportato ancora di più nelle manovre di guida dinamiche, mentre si incrementano ulteriormente l’agilità e la risposta della strada.
  • «Master» è abbinato al programma di marcia «RACE» (di serie per la versione AMG S, compreso nel pacchetto DYNAMIC PLUS AMG a richiesta per il modello base). La modalità «Master» è riservata ai guidatori che vogliono vivere il dinamismo e il piacere di guida su circuiti chiusi al traffico. «Master» offre un bilanciamento della vettura che tende leggermente al sovrasterzo, un minore angolo di sterzata richiesto e una maggiore agilità nell’inserimento in curva. La modalità «Master» garantisce così la massima agilità e permette alla vettura di esprimere al meglio il suo potenziale dinamico. Per attivare la modalità «Master» il guidatore deve porre l’ESP® in modalità ESP® SPORT Handling Mode o ESP® OFF premendo il tasto separato nella consolle centrale.

Nel programma di marcia «Individual» il guidatore può impostare autonomamente i livelli dell’AMG DYNAMICS «Basic», «Advanced», «Pro» e «Master». Inoltre l’impostazione può essere selezionata anche direttamente con i tasti AMG integrati al volante.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE