/

Corum presenta nuovi modelli per la futuristica collezione Lab 01 in acciaio Damasco: un dialogo tra passato e futuro

L’associazione tra due termini quali ‘heritage’ e ‘lab’, e quindi tra le rispettive realtà che possono evocare, non è proprio automatica. Ma è esattamente tale sovrapposizione concettuale a ispirare Corum verso un approccio destabilizzante e contemporaneo nei confronti dell’orologeria. Lanciata sul finire del 2018, la collezione Corum Lab intende promuovere un dialogo tra passato e futuro, presentando due prime creazioni in edizione limitata. Quest’anno Corum aggiunge due nuovi tasselli alla collezione Heritage Corum Lab 01, ognuno dei quali proposto in edizione limitata a 99 esemplari. Pur mantenendo l’emblematica forma tonneau dei modelli precedenti, la cassa dei nuovi Lab 01 è in acciaio Damasco, scelta che rappresenta una prima assoluta nella storia del marchio. Immediatamente riconoscibile per le caratteristiche, sinuose venature, l’acciaio Damasco è una lega ben nota ai produttori di coltelli e spade. La storia di questo acciaio dell’antichità risale all’inizio del IV sec. d.C., epoca in cui l’antica città di Damasco era famosa per i fabbricanti d’armi e la prodigiosa tecnica metallurgica. Le armi fabbricate in acciaio Damasco, frutto di un particolare procedimento, furono usate dai guerrieri più famosi della storia, oltre che dai Crociati. L’acciaio Damasco è noto per l’eccezionale durezza e resistenza alla rottura. Le lame fabbricate in questo materiale sono le più affilate, resistenti e flessibili di sempre. Anticamente si diceva che una spada in acciaio Damasco era capace di tagliare in due una ciocca di capelli lanciata in aria, restando straordinariamente affilata anche nelle battaglie successive. Ma l’antica e segreta formula di produzione della lega leggendaria, gelosamente custodita dai maestri artigiani, è rimasta nel tempo avvolta nel mistero. Si dice che finora nessuno sia stato in grado di svelarne il reale processo di lavorazione. Tuttavia, i progressi tecnologici hanno consentito ai metallurgisti di riprodurre un acciaio Damasco dei giorni nostri, avente caratteristiche simili a quelle dell’antica lega. L’uso dell’acciaio Damasco funge da ponte con il passato, mentre il design d‘ispirazione futuristica del Lab 01 incarna il moderno approccio orologiero d’impronta sperimentale adottato da Corum.

I segnatempo Heritage Corum Lab 01 Damascus sono animati dal calibro CO 410, un movimento scheletrato dal profilo incurvato e di forma tonneau appositamente progettato per adattarsi alla cassa. Sul quadrante spiccano dettagli di colore blu o verde, richiamati da inserti in caucciù nello stesso colore su entrambi i lati della cassa. L’emblematico microrotore Corum visibile al di sotto del vetro zaffiro presenta una finitura a spirale molto contemporanea che accentua l’effetto “velocità” quando ruota. La cassa in acciaio Damasco è sottoposta a trattamento DLC nero, mentre il movimento, che garantisce una riserva di carica di 50 ore, presenta una finitura a Côtes de Genève. Le lancette delle ore e dei minuti sono rivestite in Superluminova dello stesso colore degli inserti in caucciù per migliorare la leggibilità sullo sfondo di colore scuro. Il fatto che non sia possibile prevedere il risultato estetico finale delle venature damascate che si formano sull’acciaio Damasco durante il processo di forgiatura implica che la cassa di ogni esemplare sarà diversa dalle altre, proprio per via delle venature uniche e irripetibili presenti sulla sua superficie.

PER IL VIDEO >>> Heritage Corum Lab 01 Damascus: l’ultima novità della collezione

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE