• DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • Photo by DOUGLAS MAGNO / AFP
    Photo by DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
  • DOUGLAS MAGNO / AFP
    DOUGLAS MAGNO / AFP
/

E’ finita come peggio non avrebbe potuto la partita tra Cruzeiro e Palmeiras, che ha sancito la prima retrocessione nella propria storia della squadra di Belo Horizonte.

Cruzeiro
DOUGLAS MAGNO / AFP

Un epilogo amarissimo, che non è andato giù ai tifosi del club di casa, che hanno deciso di intervenire a 5 minuti dalla fine del match ormai consapevoli di quanto sarebbe accaduto. Seggiolini divelti, tentativi di invasione e bombe carte lanciate in campo: tutto questo ha spinto l’arbitro a sospendere la partita al 40° minuto della ripresa, su suggerimento della polizia militare presente al ‘Minerao‘ per sedare gli animi.

Cruzeiro
DOUGLAS MAGNO / AFP

Numerosi i feriti portati via in barella, ma non si hanno al momento notizie sulle loro condizioni di salute. Insieme al Cruzeiro, sono retrocesse anche CSA Alagoas, Chapecoense e Avaì, costrette a lasciare il proprio posto nel Brasileirao a Bragantino (club che appartiene alla Red Bull), Sport Recife, Coritiba e Atletico Goianense.