/

Combattimenti emozionanti, spettacolo, alta cucina, belle donne, VIP e mondanità hanno caratterizzato la decima edizione della Night of Kick and Punch svoltasi sabato 14 dicembre al centro sportivo Vismara di Milano. Il gran galà di kickboxing organizzato da Angelo Valente e dalla Sap Fighting Style dell’avvocato Michele Briamonte ha offerto anche più di quello che il pubblico si aspettava: lo si è capito quando le luci si sono abbassate ed un robot ha fatto il suo ingresso sul palco ballando a ritmo di musica. All’inizio gli spettatori sono rimasti a bocca aperta, ma poi hanno dimostrato di apprezzare lo show con un lungo applauso. Una cosa del genere non si era mai vista in una manifestazione di sport da combattimento. Gran parte dello spazio a bordo ring era occupato da tavoli per sei persone a cui sono state servite cinque portate di alta cucina. Il progetto iniziale prevedeva 20 tavoli, ma le richieste sono state tante da indurre gli organizzatori ad aggiungere 5 tavoli e così l’area VIP ha ospitato 150 persone. “Avevo ancor più richieste per i tavoli – spiega Angelo Valente – ma non avevo spazio libero avendo messo anche le sedie a bordo ring. Vedendo le persone sedute a tavola che si divertivano, mi è sembrato di essere ad una grande festa più che ad un evento sportivo. L’atmosfera che voglio per i miei eventi è proprio quella di una festa. Sono lieto di aver centrato questo obiettivo.”

moreira stoppaTra i VIP presenti, Juliana Moreira e suo marito Edoardo Stoppa, il comico Andrea Pucci, Gessica Notaro ed Elisabetta Canalis che l’anno scorso ha presentato The Night of Kick and Punch. Non c’era Taylor Mega, che avrebbe dovuto presentare l’evento. C’era, come previsto, Valerio Lamanna, la voce degli sport da ring in Italia.

elisabetta canalisIl pieno di applausi lo ha ricevuto Elisabetta Canalis che ha voluto salire sul ring insieme a Valerio Lamanna: “Ormai sono una fan della Night of Kick and Punch – ha spiegato Elisabetta – e quindi ho voluto essere presente all’edizione di quest’anno e dare una mano ad Angelo ed a sua moglie Marianna.” Elisabetta ha anche mostrato una grande disponibilità accettando tutte le richieste di selfie da parte degli spettatori. Lo stesso vale per Juliana Moreira, anche lei una grande appassionata di sport da combattimento. Il clou della Night of Kick and Punch 10 era il match tra Luca Grusovin ed il franco-laotiano Dimitri Silalack per il vacante titolo mondiale dei pesi leggeri IKL (International Kickboxing League) sulla distanza delle 5 riprese da 3 minuti ciascuna con le regole dello stile K-1 che prevede pugni, calci e ginocchiate. La sfida è stata all’altezza delle aspettative, come racconta Angelo Valente: “Grusovin ha disputato un grande match e lo ha vinto nettamente soprattutto grazie alle combinazioni di pugno. Silalack era molto bravo con i calci, ma Grusovin gli ha fatto capire di essere altrettanto bravo. Il match è stato combattuto fino all’ultimo secondo del quinto round, ma la vittoria di Grusovin non è mai stata in discussione. Infatti, Silalack ed i suoi secondi non hanno protestato dopo il verdetto.

cristina caruso detelina nedelchevaAncor più netta la vittoria di Cristina Caruso sulla bulgara Detelina Nedelcheva che ha abbandonato alla fine della seconda ripresa. Cristina ha colpito a piacimento l’avversaria che non è mai stata in grado di reagire. Dopo aver subìto una lunga combinazione di pugni e calci alla fine del secondo round, la Detelcheva ha detto basta. Cristina Caruso ha messo in mostra le qualità tecniche che le hanno permesso di vincere il titolo mondiale WAKO-PRO in due categorie di peso e due stili. Cristina è attualmente campionessa dei pesi medi dello stile K-1 e campionessa dei pesi mediomassimi di full contact. Il peso madiomassimo Angelo Mirno ha fatto sfoggio della sua grande potenza spedendo al tappeto Paolo Rovelli con uno spettacolare calcio destro alla testa. Soprannominato “il toro”; Angelo Mirno è famoso per la potenza dei suoi pugni. Nell’ultimo anno e mezzo si è allenato per migliorare l’esecuzione dei suoi calci e possiamo dire che è riuscito nel suo intento. Infatti, Rovelli è stato al tappeto per più dei canonici dieci secondi. Il calcio di Angelo Mirno potrebbe essere usato all’interno di uno spot pubblicitario per mostrare al pubblico quanto sia spettacolare la kickboxing. Anche gli altri combattimenti sono stati all’altezza delle aspettative ed hanno soddisfatto il pubblico che ha applaudito tutti gli atleti.

La serata è stata trasmessa in diretta streaming sul canale You Tube “Fighters Life” con il commento di Andrea Calderoni e dell’ex campione del mondo di kickboxing stile full contact Massimo Liberati. Il video è ancora su You Tube con il titolo “Night of Kick and Punch 2019” e dura 4 ore e 21 minuti. La Night of Kick and Punch era patrocinata dalla FIKBMS (la sola federazione di kickboxing riconosciuta dal CONI) e dalla Lega Pro Italia che si occupa dell’attività professionistica. Intervistato da Fighters Life, il presidente FIKBMS Donato Milano ha sottolineato che la Night of Kick and Punch è un “marchio consolidato, una garanzia assoluta in termini organizzativi e di spettacolo, con un matchmaking curato nei minimi particolari con atleti di alto livello. Abbiamo assistito ad un incontro davvero entusiasmante vinto meritatamente da Luca Grusovin: ha seguito una grande strategia contro un avversario che a tratti poteva essere estremamente pericoloso. Complimenti ad Angelo Valente ed a tutta l’organizzazione, ma un grande appaluso agli atleti che erano di grande spessore. Viva lo sport, viva l’Italia.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE