/

Alfa Romeo 8C Competizione: il colore nato da una scommessa con Sergio Marchionne nel Top Lot dell’Asta di Wannenes a Milano AutoClassica

A Milano AutoClassica, in occasione dell’Asta di Wannenes del 23 novembre prossimo, il lotto principale sarà la bellissima Alfa Romeo 8C Competizione, l’unico esemplare verniciato nel colore Maserati Blu Notturno. L’auto, ordinata da un amico personale di Sergio Marchionne per una scommessa fra i due, rappresenta senza dubbio al meglio i valori di funzionalità e bellezza di una vera gran turismo italiana (lotto 29, stima 240.000 – 400.000 euro). Nata nel2007 dalla matita diWolfgang Egger su espressa volontà di Sergio Marchionne come manifesto mondiale delle straordinarie capacità di design e di tecnica del marchio Alfa Romeo, l’Alfa Romeo 8C Competizione venne realizzata in soli 500 esemplari, i cui ordini si esaurirono in pochi giorni. Uno dei più cari amici di Sergio Marchionne, acquirente di un esemplare, scommise che se Marchionne fosse riuscito ad acquisire la Opel avrebbe scelto il colore della sua 8C tra i soli tre previsti (Rosso Pastello Micallizato, Nero Micallizato e Giallo Micallizato) in caso contrario avrebbe scelto lui stesso un colore fuori della tavolozza prevista, e così avvenne. Nel dicembre del 2010, presso il circuito di Balocco, fu consegnato uno splendido ed unico esemplare di Alfa Romeo 8C Competizione, la 176° su 500 prodotte, nel colore Blu Notturno,colore Maserati, con gli interni in pelle pieno fiore di colore nero trapuntati, le pinze dei freni di colore giallo e il set di valigie in coordinato. Quest’auto con il suo esclusivo colore è (insieme all’esemplare acquistato dall’attuale presidente della Ferrari S.p.a. John Elkann che ne possiede una di colore Blu Oceano) una delle uniche due Alfa Romeo 8C Competizione di colore blu, esistenti al mondo.

Sabato 23 novembre alle ore 15.00 prenderà il via presso il Pad.22 l’asta di Wannenes “Auto Classiche e Youngtimer”che celebra oltre un secolo di automobilismo nelle sue forme più disparate, a partire da una piccola selezione di automobilia, dove spiccano due inediti disegni tecnici di Giovanni Michelotti per la Bugatti 252 mai visti prima, fino alle potenti Ferrari 12 cilindri e Porsche Turbo degli anni 90, passando attraverso straordinari pezzi inglesi di grosso calibro (Jaguar XK120SE OTS in allestimento da competizione ed E-Type Series I “Flat Floor” del 1961), senza dimenticare di celebrare il centenario Zagato (Alfa Romeo SZ ES-30 dalla linea ricercata). Ampia e variegata la proposta di Youngtimer che rappresentano una delle attrazioni più di tendenza del collezionismo attualeconBMW M3 (E30), Jaguar XJS V12 Convertibile, Ferrari 456 GT e Porsche 993 Turbo, tra le altre, piccola chicca per veri appassionati è un esemplare di Abarth 695 Biposto con cambio ad innesti frontali con soli 350KM. Provenienti da un’importante collezione piemontese ci sarannoanche delle motociclette classichetra cui una Guzzi Sport 15 del 1932 ed una rara Sertum 250 VL del 1934…Le auto e le motociclette dell’Asta di Milano AutoClassica, perfetto connubio fra tecnica e creatività assoluta,attraversano oltre un secolo di passione dell’automobilismo, catalizzando l’attenzione degli appassionati di ieri e di oggi.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE