Nissan – Sarà svelato oggi al Tokyo Motor Show il concept Ariya [GALLERY]

/

Nissan svela il concept Ariya al Tokyo Motor Show: il nuovo crossover a zero emissioni

Nissan svela oggi il concept Ariya, il crossover a zero emissioni, dotato di due motori elettrici di potente accelerazione e della pluripremiata tecnologia di assistenza avanzata alla guida. Anche le forme e le linee puntano su una versione completamente rinnovata e danno vita ad un nuovo stile per il brand Nissan.

Il nuovo concept Nissan Ariya, presentato oggi al 46º Motor Show di Tokyo, segna l’alba di una nuova era per Nissan, che intraprende un percorso di ridefinizione della filosofia del brand per la prossima fase di evoluzione dell’automobile.

Il concept Ariya presenta un abitacolo spazioso di alta qualità con funzioni high-tech e una carrozzeria che riflette la linea semplice e pulita delle auto elettriche. Questo veicolo incarna la visione della Nissan Intelligent Mobility per il trasporto delle persone: un futuro in cui l’elettrificazione e l’intelligenza del veicolo offriranno una esperienza di viaggio fluida e adattiva, a zero emissioni nocive e zero incidenti fatali.

Il concept Ariya riprende alcuni elementi del design presentati per la prima volta con il concept Nissan IMx al Tokyo Motor Show del 2017, tra cui l’innovativo “shield” V-Motion frontale, la linea distintiva dei gruppi ottici posteriori, laterali compatti, e interni che ricordano più un salotto che un veicolo tradizionale.

Pur trattandosi di un concept, l’innovativo crossover elettrico potrebbe entrare in produzione nel prossimo futuro.

“Il concept Ariya nasce da una stretta collaborazione tra design e ingegneria,” ha commentato Yasuhiro Yamauchi, Representative Executive Officer di Nissan Motor Co., Ltd. “Si tratta della nuova fase del futuro linguaggio del design di Nissan, che entra così in una nuova era per il brand: la nuova fase della nostra evoluzione.”

Il modello Ariya è protagonista al Tokyo Motor Show insieme a Nissan IMk, un concept di veicolo urbano elettrico già annunciato nel corso di questo mese. I due veicoli rappresentano gli “estremi” della nuova visione di Nissan basata sull’elettrificazione della mobilità.

Nissan Intelligent Mobility – il nuovo linguaggio del design

Il concept Ariya rappresenta una direzione di design totalmente inedita per Nissan.

nissan Ariya“La nuova architettura di veicolo apre a nuove opportunità per ridefinire in che modo il mezzo possa interagire con la società, e come la trazione elettrica abbinata a capacità avanzate di guida possa offrire una nuova prospettiva,” ha dichiarato Alfonso Albaisa, Senior Vice President Global Design di Nissan. “Con questo veicolo e il concept IMk, abbiamo voluto assicurare a ogni modello Nissan un marcato DNA giapponese, declinato in modo moderno, semplice ma efficace, quello che noi chiamiamo “futurismo giapponese senza tempo.”

Caratterizzato dai concetti di “snellezza,” “fluidità” e “attrattività,” negli esterni il concept Nissan Ariya è un esempio di questo nuovo linguaggio del design, ad esempio negli ampi parafanghi anteriori, nei fari a LED ultrasottili e nell’innovativo elemento di design frontale (che sui veicoli a combustione interna è solitamente una griglia), nella forma di uno speciale emblema Nissan illuminato. Lo “shield” presenta un motivo geometrico discreto che si mostra quando è illuminata l’iconica calandra V-motion dei veicoli elettrici.

Abbiamo sostituito la tradizionale griglia con quello che noi chiamiamo “shield”, un espressivo elemento con un’innovativa texture 3D al suo interno che va oltre il concetto di elemento estetico, e che ha l’obiettivo anche di evidenziare la tecnologia che si nasconde all’interno del veicolo,” ha dichiarato Albaisa. “Si tratta di un sensore radar e di altre tecnologie che consentono al concept Ariya di “leggere la strada” e visualizzare ciò che il conducente non è in grado di vedere.”

Le ruote in alluminio da 21 pollici a cinque razze con pneumatici speciali fanno risaltare il profilo del veicolo. Una linea del tetto snella e bassa consente al veicolo di fendere l’aria per una migliore aerodinamica. Anche lo stile nella parte posteriore del concept Ariya si differenzia dai SUV tradizionali, con un montante fortemente inclinato che si fonde perfettamente con la muscolare porta del bagagliaio. Tutta la larghezza della carrozzeria posteriore è caratterizzata da una linea di gruppi ottici realizzata in un unico elemento, con lenti annerite. I paraurti posteriori maggiorati e l’alettone posteriore montato in posizione elevata esprimono la potenza del veicolo.

“L’esterno colpisce per l’equilibrio tra dinamica bellezza e “forza tecnologica”, con proporzioni che dimostrano le potenzialità della piattaforma di veicoli totalmente elettrici di Nissan,” ha commentato Albaisa. “Gli sbalzi sorprendentemente corti, l’ampio abitacolo, le grandi ruote e la speciale colorazione bitonale regalano un aspetto elegante che fonde con equilibrio sport e eleganza.”

Lo schema cromatico Suisei Blue del concept Ariya conferisce un duplice aspetto, secondo la distanza di visione. Da lontano, il colore blu scuro assume una finitura opaca. Guardando più da vicino, le grandi particelle di vetro incorporate nella vernice producono una miriade di rifrazioni della luce, come una cometa che attraversa il cielo notturno.

La linea del tetto e le ruote del concept Ariya mettono in risalto il nuovo colore identificativo dei futuri veicoli elettrici Nissan: il rame, il colore del sole quando emerge dalla notte per dare vita a un nuovo giorno. Simboleggia l’alba di una nuova era dell’automobile con un accenno anche ai tradizionali artigiani giapponesi che lavoravano il rame per trasformarlo in opere di arte funzionale.

Se l’esterno del concept Ariya esprime principalmente le idee di “agilità” e “attrattività,” gli interni evocano un concetto di fluidità, rappresentata dall’integrazione della tecnologia con la vita di tutti giorni e dalla precisione dell’artigianato giapponese.

nissan Ariya“Con un pavimento piatto, reso possibile dalla funzionale disposizione del pacco batterie e dall’assenza di un motore a combustione interna, il concept Ariya accoglie i passeggeri con un senso di ampiezza e di apertura nel momento in cui accedono all’abitacolo,” ha commentato Albaisa. “I pannelli si fondono naturalmente l’uno nell’altro scorrendo fluidamente dalla parte anteriore, lungo le fiancate fino alla parte posteriore, offrendo un’impressione panoramica da tutti i sedili.

La plancia minimalista non prevede la presenza di numerosi pulsanti e interruttori che si trovano nei veicoli tradizionali. Quando il concept Ariya è alimentato, i controlli touch integrati compaiono illuminandosi nel quadro strumenti. Quando l’automobile non è in uso, i controlli spariscono confondendosi con la superficie. Gli unici comandi fisici sono il pulsante di avviamento, una sola manopola per operare sul monitor da 12,3 pollici, e i controlli del climatizzatore, sapientemente integrati nella parte inferiore del quadro strumenti in vero legno. Il quadro strumenti si integra fluidamente nelle portiere e negli interni, per rendersi invisibile quando non è in uso.

I sedili del concept Ariya, comodi e avvolgenti, presentano un telaio estremamente sottile che consente di incrementare ancor più lo spazio interno e di migliorare la visibilità. I sedili anteriori e posteriori sono posizionati in modo da assicurare a tutti un’ottima visuale sullo spazio circostante e offrire una sensazione che ricorda quella di viaggiare su un tappeto volante. Per rendere ancora più confortevoli i lunghi viaggi, gli schienali e le sedute presentano un rivestimento in pelle traforata, più spesso nei punti di contatto con la schiena e i fianchi dei passeggeri. Il tessuto brillante color rame al di sotto della traforazione conferisce bellezza e profondità.

In tutto l’abitacolo i materiali degli interni sono stati accuratamente selezionati per garantire un’impressione di solidità, tecnologia e funzionalità. L’ecopelle nera di alta qualità copre il quadro strumenti e i pannelli interni delle portiere. Il montante A e il soffitto sono invece rivestiti da una ecopelle di differente qualità con una grana textured che presenta un contrasto visivo discreto ma efficace. Gli inserti in alluminio satinato color rame, inseriti nel quadro strumenti, nei sedili e nel volante, garantiscono un senso di continuità con il colore esterno.

Un’icona della visione strategica Nissan Intelligent Mobility

nissan AriyaNissan ha progettato il concept Ariya per dare forma ai tre pilastri della Nissan Intelligent Mobility: Intelligent Driving, Intelligent Power e Intelligent Integration. La combinazione di tecnologie avanzate per i veicoli elettrici con un nuovo livello di fluida connettività tra uomo e macchina offre un’esperienza di guida totalmente nuova.

Il concept Ariya è dotato dell’ultima versione del pluripremiato sistema di assistenza avanzata alla guida, ProPILOT 2.0, che migliora la sicurezza e il comfort nella guida. Questo sistema coniuga la guida autostradale assistita con la guida autonoma senza mani sul volante lungo le strade a singola corsia. Attivando il sistema di navigazione del veicolo che assiste il conducente nella conduzione dell’automobile lungo un percorso predefinito su strade idonee, può assistere il conducente nelle fasi di sorpasso, cambio di corsia e nell’uscita da un’autostrada a più corsie.

ProPILOT 2.0 rende possibile anche la guida autonoma senza mani sul volante mantenendo una data corsia.[i],[ii] Mentre il veicolo si avvicina a un’intersezione o ci si prepara a un sorpasso, il sistema valuta il momento opportuno di uscire o sorpassare basandosi sul sistema di navigazione e sui sensori a 360 gradi. Il conducente riceve indicazioni acustiche e visive intuitive, l’invito a mettere entrambe le mani sul volante e confermare l’avvio di queste operazioni con un pulsante. Guidando con ProPILOT 2.0 attivo, l’illuminazione dell’interno cambia colore per segnalare che è attiva la guida autonoma senza mani sul volante, creando così un’atmosfera di relax.

Realizzato con un sistema di propulsione 100% elettrico ad elevate prestazioni, in virtù della trazione caratterizzata da un motore anteriore e uno posteriore, il concept Ariya di Nissan fornisce alle ruote una coppia istantanea. Questa disposizione consente di erogare una potenza equilibrata e prevedibile a tutte quattro le ruote, raggiungendo o persino superando molte auto sportive premium.

nissan AriyaIl concept Ariya promette un’eccellente performance in curva e di trazione sulle superfici scivolose come la neve e la terra sconnessa, senza che il conducente debba modificare il proprio stile di guida, la modalità di sterzata o persino la posizione sul pedale. Riesce a realizzare tutto questo grazie al potente sistema di controllo, con quattro ruote motrici e due motori. Sulla base delle conoscenze maturate in anni di sviluppo di controlli per i veicoli, tra cui il sistema di ripartizione della coppia ATTESA E-TS di Nissan GT-R e il sistema 4X4 intelligente di Nissan Patrol, gli ingegneri hanno creato questo nuovo sistema per gestire automaticamente l’erogazione della potenza del veicolo elettrico e della frenata, assicurando un passaggio fluido e riducendo al minimo il pattinaggio degli pneumatici. Il conducente può mantenere la propria posizione di guida e il comfort, lasciando che il sistema faccia tutto il lavoro.

Perfetta integrazione

Una tecnologia intuitiva consente al concept Ariya di integrarsi perfettamente nella vita quotidiana del conducente, sia a bordo che non, offrendo la libertà e il piacere della mobilità sempre e ovunque.

nissan AriyaL’assistenza di viaggio non è limitata al veicolo. Una delle caratteristiche che consente l’interfaccia tra uomo e macchina è la navigazione door to door, che permette di impostare la destinazione sul proprio smartphone, trasferirla al concept Ariya e lasciare che il sistema di navigazione del veicolo continui a dare le proprie indicazioni. Se la destinazione finale deve essere raggiunta a piedi, il sistema provvede a trasferire la restante parte del percorso allo smartphone del conducente.

Avvicinandosi al concept Ariya, il conducente viene salutato da una luce di benvenuto mentre il veicolo si apre automaticamente, eliminando così la necessità di cercare la chiave nelle tasche. Ancora prima di entrare, vengono adattate alle preferenze personali del conducente alcune impostazioni, come la posizione del sedile del conducente e i controlli di climatizzazione, che è possibile memorizzare su uno smartphone in un proprio profilo personale. Il veicolo è in grado di sincronizzarsi con il calendario del conducente per prevedere l’orario di partenza, climatizzare il veicolo e prepararlo a partire, massimizzando anche l’autonomia utilizzando l’elettricità prelevata dalla rete elettrica per riscaldare o raffreddare il veicolo.

Quando il conducente è all’interno del veicolo, l’assistente personale virtuale (Virtual Personal Assistant – VPA) può aiutarlo a cercare informazioni e a individuare i parcheggi in modo che il conducente possa mantenere sempre l’attenzione sulla strada.

Durante gli spostamenti, la pianificazione itinerario smart del concept Nissan Ariya individua e visualizza automaticamente i punti di ricarica lungo il percorso, assicurandosi che il conducente arrivi alla destinazione desiderata, sia essa vicina o lontana.

L’eccellente gestione dell’accumulo dell’energia consente spostamenti su lunghe distanze, minimizzando i lunghi tempi di ricarica che interrompono o allungano il programma di viaggio. Quando giunge il momento di ricaricare, il concept Ariya utilizza la ricarica rapida CHAdeMO per alimentare le batterie in modo veloce e comodo. Il portellino di ricarica si sblocca automaticamente quando il conducente si avvicina, utilizzando colori differenti per mostrare a colpo d’occhio lo stato di carica del veicolo.

Se durante il viaggio si prevede di fermarsi per far salire a bordo degli amici lungo il percorso, una funzione integrata di chat video può aiutare a confermare i dettagli prima di partire. Può anche connettersi con i loro smartphone e mostrare la loro esatta posizione sul display multifunzione centrale del concept Ariya.

All’arrivo a destinazione, il conducente può usare uno smartphone oppure un dispositivo dedicato per parcheggiare automaticamente l’automobile a breve distanza, utilizzando la funzione ProPILOT Remote Park, utile per i passeggeri che per uscire dal veicolo richiedono maggiore spazio oppure una specifica assistenza.

La tecnologia Firmware Over The Air (FOTA) consente di ricevere senza pensieri aggiornamenti periodici per il sistema di navigazione, l’interfaccia grafica utente e le caratteristiche di guida, avendo così la certezza che il veicolo funzioni in modo efficace e disponga delle versioni e delle caratteristiche più recenti, assicurando così una gradevole e positiva esperienza per il conducente.

Quando è parcheggiato in ufficio o a casa, il concept Ariya può utilizzare la tecnologia Nissan Energy, (Vehicle-to-Home, Vehicle-to-Grid) che consente di collegarsi ai sistemi energetici per ricaricare la batteria del veicolo, di alimentare l’abitazione o l’ufficio e persino di restituire energia alla rete elettrica. Nissan Energy aiuta il conducente a potenziare al massimo le capacità del concept Ariya ampliandone le possibilità d’uso, che non si limitano alla semplice guida ma che comprendono ogni aspetto della vita delle persone.

Concept Ariya: il nuovo mondo dei veicoli elettrici Nissan

“Nissan ha una visione chiara della mobilità globale. Il concept Ariya rappresenta solo l’inizio, perché Nissan sta studiando come il design, la scocca e il piacere di guida per il conducente possano essere trasformati dall’architettura delle nuove piattaforme per veicoli elettrici,” ha dichiarato Yamauchi. “Il concept Ariya non è progettato con idee irraggiungibili, al contrario si tratta di un veicolo che incarna la Nissan Intelligent Mobility e rappresenta la promessa di un’esperienza di guida completamente nuova all’orizzonte.”

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35650 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery