Lusso e charme raccolti in 63 metri, riflettori accesi sul Benetti M/Y ‘Metis’: uno yacht che esalta il Made in Italy

/

M/Y ‘Metis’ è uno yacht custom di 63 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, il cui layout si sviluppa su 5 ponti

La palestra personalizzata sul Fly Deck, la piattaforma touch-and-go per l’elicottero e l’appartamento armatoriale di oltre 160 mq con due letti matrimoniali ed una terrazza esterna fanno di “Metis” un Benetti davvero unico nel suo genere.

L’architettura degli interni si sviluppa su un disegno dallo stile particolarmente moderno e porta la firma dello studio britannico Bannenberg & Rowell. Il décor degli interni è sempre del duo inglese in collaborazione con lo studio tedesco Birgit Otte Interior. Gli esterni nascono dalla matita del designer Giorgio M. Cassetta. Carbonio, acciaio lucidato e rovere sbiancato impreziosito da inserti in pelle sono i materiali scelti per questa imbarcazione. M/Y “Metis” è uno yacht che conferma l’eccellenza del Made in Italy dei cantieri Benetti. Lungo 63 metri, con un baglio di 10,60 metri, ha un pescaggio pari a 3,1 metri ed una stazza lorda di 1.245 tonnellate. La realizzazione della barca è il risultato di un dialogo costante tra l’armatore, coinvolto in prima persona nella progettazione di questo elegante superyacht, e i tecnici che hanno ascoltato e soddisfatto le sue esigenze e da lui si sono fatti ispirare per creare un megayacht senza precedenti che, attraverso un’attenta progettazione, riesce ad esprimere al massimo le proporzioni dinamiche di una barca dall’imponente lunga prua con dritto verticale

“Metis” è uno yacht moderno e senza tempo, che rivela grandi volumi dietro linee fluide e peculiarità innovative. Il design è minimale, eppure tipico di Benetti che in questo lavoro ha dato prova di una grande capacità progettuale, riuscendo a realizzare sul Fly Deck una palestra personalizzata richiesta dall’armatore quando la barca era già in stato avanzato di lavorazione. Disegnato a quattro mani da Giorgio M. Cassetta e Kurt Lehmann, Presidente di yacht Moments, che ha introdotto l’armatore a Benetti, questo spazio permette agli ospiti di allenarsi sia all’interno sia all’esterno: le porte scorrevoli di prua e di poppa annullano qualsiasi limite e le vetrate laterali di colore scuro garantiscono grande privacy e un’impareggiabile vista sul mare.

Il Bridge Deck, naturalmente ombreggiato dal Fly Deck, ospita la pilot house con due tavoli per il carteggio e la cabina del comandante con bagno privato. Gli spazi esterni sono pensati per vivere all’aperto ogni momento della giornata grazie all’ampia zona relax dotata di Jacuzzi, prendisole, frigo bar, macchina per il ghiaccio e bbq teppan, una performante piastra realizzata in metallo che consente agli ospiti di consumare le pietanze direttamente dal piano cottura.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30950 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery