L’Ammiraglia 64Steel di Sanlorenzo debutta al Monaco Yacht Show [GALLERY]

/

Sanlorenzo presenta una nuova proposta ricca di soluzioni inedite riconfermandosi tra i leader mondiali nella produzione di superyacht

Dal 25 al 28 settembre Sanlorenzo, tra i principali produttori al mondo di yacht e superyacht, parteciperà al Monaco Yacht Show 2019, salone dedicato alle imbarcazioni superiori ai 30 metri di lunghezza, con due modelli della flotta, tra cui il nuovo 64Steel Attila la sua più imponente e prestigiosa ammiraglia.

Con 1.600 tonnellate lorde, 64 metri di lunghezza, cinque ponti e una larghezza massima interna di 12,5 metri, 64Steel Attila è il più grande yacht finora realizzato da Sanlorenzo.

Una proposta innovativa grazie ad un layout e strutture comunemente presenti su yacht di maggiori dimensioni che hanno permesso a Sanlorenzo di adottare delle soluzioni inedite pensate per rendere massima la vivibilità a bordo, coniugate ad eleganti linee esterne.

Tra queste, il Main Deck a poppa e il Beach Club sul Lower Deck rappresentano sicuramente le aree più caratterizzanti del progetto. Un segno forte di design e di layout è la doppia scalinata che collega l’area piscina e pranzo al Beach Club completato da sauna, hammam, sala massaggi e palestra, au fil de l’eau. Con lo specchio di poppa e le piattaforme laterali aperte, il Beach Club copre un’area di ben 78 metri quadrati.

Ammiraglia della linea di superyacht “Steel” di Sanlorenzo con scafi in metallo, il 64Steel presenta diverse caratteristiche stilistiche che contraddistinguono il progetto rispetto ad altre barche della stessa dimensione:

  • la scelta di riservare un intero ponte all’armatore, l’Owner Deck, che ospita la sua camera da letto fronteggiante la prua, al cui esterno si apre una grande vasca idromassaggio;
  • la possibilità di poter imbarcare a mezza nave due tender giganti, di oltre dieci metri, che possono essere anche limousine tender, poiché i garage offrono l’altezza necessaria, come negli yacht di oltre 80 metri, mentre la sala macchine è a doppio livello.
  • il baglio massimo reale interno che è di 12,5 metri, anche questo tipico di uno yacht di oltre 70 metri;
  • l’helipad per touch and go, a prua, che quando non è in uso diventa uno straordinario solarium.
  • la piattaforma del 64Steel è stata progettata in modo che possa essere estesa a 70 metri per soddisfare differenti richieste.

Le barche nascono attorno a delle idee. Queste sono le idee che hanno partorito Attila, il nostro 64 metri, la nostra ammiraglia.” Antonio Santella

Sanlorenzo esprime l’apice della propria esperienza, artigianalità e innovazione, nella realizzazione dei Superyacht, tipologia che restituisce all’armatore il senso più autentico dell’avventura in mare aperto, offrendo spazi ampi ed articolati a bordo e tecnologie di ultima generazione per la più completa autonomia di navigazione.

La divisione dedicata alla realizzazione di superyacht, imbarcazioni in metallo da 40 a 68 metri di lunghezza, introdotta nel 2007, ha sede nel cantiere di La Spezia.

Gli importanti risultati ottenuti hanno infatti reso necessaria la recente acquisizione di un imponente sito produttivo di oltre 50.000 mq interamente dedicato alla progettazione e alla costruzione dei modelli “over-size”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35831 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery