Vuelta di Spagna – Luis Angel Matè in bici a pochi giorni dal terribile incidente in Polonia, i 50 punti di sutura non spaventano lo spagnolo

  • Rita Caridi

    Rita Caridi

/

Luis Angel Matè in bici a pochi giorni dal terribile schianto al Giro di Polonia: le motivazioni che hanno spinto lo spagnolo della Cofidis alla Vuelta di Spagna nonostante i 50 punti di sutura in testa

E’ in corso la Vuelta di Spagna 2019, ultimo grande giro della stagione. Tanti i ciclisti che corrodo e si sfidano per le strade spagnole, molti dei quali hanno importanti storie alle spalle da raccontare. Se Aru arriva da un’annata complicata, vista l’operazione ed il duro recupero, Luis Ángel Maté non è da meno. Lo spagnolo della Cofidis, infatti, solo qualche settimana fa è stato protagonista di una spaventosa caduta al Tour di Polonia, dove si è schiantato violentemente contro un muro e si è salvato grazie al casco, che non ha però evitato una terribile ferita in testa.

Ben 50, i punti di sutura che sono stati applicati sulla testa di Matè. Ma lo spagnolo adesso sorride di nuovo in sella alla sua bici, seppur gli obiettivi per la sua Vuelta di Spagna sono ridimensionati rispetto alle aspettative. “Per me è una Vuelta diversa. L’avevo preparata con amore, ma a causa dell’incidente in Polonia non sono arrivato come vorrei. La sto vivendo male, con uno stato di forma molto povero. Spero di migliorare un po ‘alla volta“, ha affermato ai microfoni di BRAND.

La cosa principale per me è raggiungere il primo giorno di riposo, lì avrò due giorni per riprendermi contando la cronometro“, ha aggiunto.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35650 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery