Vince il bronzo ai Mondiali dopo la morte del padre, la storia di Laura Peveri: una medaglia per rendere fiero chi non c’è più

/

Una storia di coraggio, di amore e di dolore: Laura Peveri e la medaglia di bronzo mondiale per papà Stefano, scomparso in un tragico incidente due giorni prima della sua gara

Lo sport è famiglia, amore, odio, amicizia e tantissimo altro. Lo sport, spesso, è anche un fantastico rifugio, una casa dove di atleti si rinchiudono per non dover fare i conti con una crudissima realtà. Lo sport è un mezzo per mostrare alle persone che amiamo quanto valgono per noi: tanti sono gli atleti che infatti dedicano le loro vittorie a familiari, compagni o amici speciali, che li hanno supportati sempre, standogli al fianco nei momenti di gioia ma soprattutto in quelli più bui, aiutandoli a risollevarsi.

La storia che stiamo per raccontare è un mix di emozioni inspiegabili: una storia di amore, di coraggio, ma soprattutto di dolore. Nel caso di Laura Peveri lo sport è stato un rifugio solido, ma anche un modo unico per mostrare al padre, scomparso, tutto il suo amore.

Rita Caridi

Atleta di pattinaggio, di soli 17 anni, Laura Peveri, di Piacenza, è venuta a conoscenza della morte del padre Stefano, di 56 anni, a causa di un terribile incidente stradale in moto, mentre si trovava in ritiro con la Nazionale Juniores. Nonostante la tragica notizia, Laura ha deciso di rimanere con la sua squadra e lottare con i piedi i suoi rollerblade con papà Stefano nel cuore. Una scelta coraggiosa, per la quale Laura avrà ricevuto anche qualche critica, che ha però premiato la giovane atleta che probabilmente ora potrà affrontare il suo lutto con un pizzico di serenità nel cuore. Laura ha messo le ali ai piedi, forse anche grazie all’occhio attento del padre da lassù ed è riuscita a mettersi al collo una fantastica medaglia di bronzo mondiale, dedicata ovviamente al padre, morto due giorni prima della sua gara.

BRONZE medal at the World Roller Games in the 15k elimination on road!? Questa è per te, ti voglio bene papi, mi mancherai?? “, ha scritto sui social Laura.

Ha deciso di reagire, scendendo in pista e compiendo un gesto atletico incredibile che, forse, non ipotizzava nemmeno il Ct Presti, che ha sempre creduto a fondo in questa ragazza, e vincendo una scommessa ricca di sentimenti di gioia e dolore. Attorno al suo dolore, alla sua forza e al suo coraggio tutta la squadra e’ stata compatta, sostenendola“, si legge invece in una nota della Federazione italiana sport rotellistici.

Brava Laura! Papà è sicuramente fierissimo di te! Riuscirai a portarlo con te in giro per il mondo, in tantissimi podi importanti!

Valuta questo articolo

Rating: 1.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35201 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery