/

Al Salone dell’Automobile di Parigi 2016 Mercedes-Benz presentò per la prima volta il suo nuovo brand di prodotti e tecnologie per la mobilità elettrica. Ora tutto è pronto: con EQC1 viene lanciata la prima Mercedes-Benz del marchio EQ

Come primo modello Mercedes-Benz del nuovo brand di prodotti e tecnologie EQ, Mercedes-Benz EQC presenta molti dettagli di design innovativi e colori tipici del marchio. Esternamente e internamente EQC adotta un linguaggio di design innovativo, frutto dell’interazione tra una bellezza inedita, l’incontro consapevole tra elementi digitali e analogici e la compenetrazione tra un design fluido e riconoscibile.

Grazie alle proporzioni notevoli, EQC si inserisce nel segmento dei SUV crossover. La linea del tetto allungata, il design dei finestrini con la linea di cintura bassa e la rientranza posteriore del tetto in stile coupé, la posizionano esteticamente tra un SUV e un SUV-coupé.

Una caratteristica significativa del frontale è la superficie Black Panel di grandi dimensioni, in cui sono integrati i fari e la mascherina del radiatore. La parte superiore del Black Panel è costituita dalle fibre ottiche, che richiamano le fiaccole delle luci di marcia diurne, tipiche di Mercedes?Benz. Di notte le luci di posizione creano una fascia orizzontale, quasi continua. L’alloggiamento interno e gli elementi cilindrici dei fari MULTIBEAM LED (di serie) sono in nero lucido. Elementi colorati di contrasto accentuano in modo discreto l’appartenenza alla nuova famiglia EQ: strisce blu su fondo nero e la scritta MULTIBEAM, anch’essa in blu.

EQC anticipa un look all’avanguardia anche nell’abitacolo. La plancia portastrumenti è orientata verso il guidatore, con il tipico profilo alare asimmetrico e “tagliato” nella zona del conducente. Qui c’è una delle peculiarità estetiche della plancia: un profilo lucido dove sono alloggiate le bocchette di ventilazione piatte, con lamelle color oro rosato a forma di chiave.

La trazione: la dinamica di marcia incontra l’efficienza

Come capostipite della famiglia EQ di Mercedes-Benz, EQC monta un sistema di trazione completamente nuovo, con una catena cinematica elettrica compatta per ciascun asse. In sostanza, EQC garantisce le caratteristiche di marcia di un’auto a trazione integrale. Per ridurre il consumo di corrente, e per aumentare il dinamismo, le catene cinematiche elettriche hanno diverse configurazioni: il motore elettrico anteriore è ottimizzato per la massima efficienza, quello posteriore determina la dinamica. Insieme scaricano sull’asfalto una potenza di 300 kW, mentre la coppia massima complessiva dei due motori elettrici è di 765 Nm.

Gli ingegneri Mercedes-Benz hanno migliorato il comfort acustico adottando diversi provvedimenti. Le catene cinematiche elettriche di EQC hanno due gradi di disaccoppiamento: l’unità di azionamento è disaccoppiata dal suo telaio ausiliario, e il telaio ausiliario è disaccoppiato dalla carrozzeria. A questa soluzione particolare, si affiancano anche altre misure di isolamento, rendendo l’abitacolo di EQC estremamente silenzioso.

La batteria agli ioni di litio alimenta la vettura con una carica di energia utilizzabile di 80 kWh (NEDC). Anche nelle auto elettriche, consumi e autonomia dipendono molto dall’andatura adottata. EQC dispone di cinque programmi di marcia dalle caratteristiche diverse: COMFORT, ECO, MAX RANGE, SPORT, e un programma personalizzabile. Il pedale dell’acceleratore, nelle modalità di guida più efficienti, può inviare segnali tattili al guidatore, in modo tale da aiutarlo il più poissibile a mantenere un’andatura parsimoniosa. Inoltre, il guidatore, ha la possibilità di modificare il grado di recupero di energia attraverso le levette poste dietro il volante.

Il sistema di assistenza ECO aiuta il guidatore a mantenere una guida previdente: indicandogli quando deve togliere il piede dal pedale dell’acceleratore, perché magari si sta avvicinando a un limite di velocità, oppure offrendo funzioni innovative come la funzione sailing (fase di rilascio) e la gestione del recupero di energia. A questo scopo vengono utilizzati i dati cartografici, il riconoscimento dei segnali stradali e le informazioni dei sistemi di assistenza di sicurezza intelligenti (radar e telecamera stereoscopica).

Il processo di ricarica: flessibile e veloce

EQC è dotata, di serie, di un caricabatteria raffreddato ad acqua con una potenza di 7,4 kW ed è quindi compatibile con la corrente alternata di casa e delle stazioni di ricarica pubbliche.

Rispetto a una presa di corrente di rete, la ricarica con una Mercedes-Benz Wallbox è fino a tre volte più veloce. Ed è ancora più veloce con la ricarica a corrente continua (di serie per EQC), ad esempio via CCS (Combined Charging Systems) in Europa e negli Stati Uniti, come pure via CHAdeMO in Giappone o GB/T in Cina. A seconda del SoC (Status of Charge, livello di carica), EQC può essere ricaricato a una delle stazioni di ricarica con una potenza massima di 110 kW. Occorrono quindi circa 40 minuti per passare da un livello di carica del 10 all’80 percento.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE