Egan Bernal, “La Bestia” – La favola del talento colombiano nato lo stesso giorno di Pantani: vince il Tour de France ad appena 22 anni [FOTO]

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

  • AFP/LaPresse

    AFP/LaPresse

/

Un campione col ciclismo nel destino: nato nello stesso giorno di Pantani e con Nibali come idolo, Egan Bernal celebra a Val Thorens la sua prima vittoria al Tour de France

Manca ancora la passerella finale, quella di domani sugli Champs Elysèes, ma la festa del Tour de France è tutta nella penultima tappa dell’edizione 2019. Gli italiani esplodono di gioia per la vittoria di Vincenzo Nibali a Val Thorens, ma gli applausi sono tutti per Egan Bernal, il vincitore del Tour de France 2019.

A soli 22 anni, il colombiano del Team Ineos porta per la prima volta in Sud America la maglia gialla. Appassionato di ciclismo sin da piccolo, il mondo a due ruote era scritto nel destino del colombiano, nato il 13 gennaio, proprio come Marco Pantani.

Bernal, che si è subito messo in mostra nei campionati giovanili, ha un forte legame con l’Italia: è nato lo stesso giorno del Pirata, il suo idolo è lo Squalo, Vincenzo Nibali, e soprattutto è cresciuto ciclisticamente nella nostra terra, in Sicilia, dove è stato portato da giovanissimo dai suoi procuratori Paolo Alberati e Maurizio Fondriestper. Bernal si è subito innamorato dell’Etna, ma anche del mare e della spiaggia.

Tenace, modesto e concentrato sui suoi obiettivi, Bernal è cresciuto sotto gli occhi vigili di uomini italiani: ben presto Gianni Savio lo ha notato e messo sotto la sua ala protettrice, spingendolo su uno speciale trampolino di lancio, dal quale il giovane colombiano è arrivato oggi ad un traguardo eccezionale. Grazie alla prestazione di ieri sull’Iseran può esultare per la sua prima vittoria al Tour de France. Un anno strepitoso per la Colombia, che porta sul gradino più alto del podio di due Grandi Giri due suoi ciclisti: dopo Carapaz, la Colombia adesso festeggia per la vittoria di Bernal. Mai 2 colombiani avevano vinto Giro e Tour nello stesso anno. Inoltre non succedeva da diversi anni che due scalatori puri vincessero Giro d’Italia e Tour de France nello stesso anno.

Un’impresa speciale per Bernal, il quarto vincitore più giovane di sempre del Tour de France, il più giovane degli ultimi 75 anni.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35687 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery